Jump to content

Recommended Posts

Ho ascoltato ieri un'intervista ,credo recente, a Flachi riportata da facebook dal sito di non so quale tv.

Ebbene Francesco parla della sua esperienza blucerchiata e dei tifosi Sampdoriani e tessendone le lodi rimarcava come i tifosi della Sampdoria pensasserp solo alla Sampdoria e non ad altro.

Sono evidentemente passati un pò di anni da quandi Flachi vestiva la nostra maglia ed ora molte cose sono cambiate, anzi credo che già allora ne fossero cambiate parecchie.

Ma la nostra unicità , la nostra vera e forse sola unicità era appunto quella, pensare sempre e solo alla Sampdoria ed a supportarla. E così dovrebbe essere anche ora.

Edited by cillo2461
  • Like 2
Link to post
Share on other sites
43 minuti fa, cillo2461 dice:

Ho ascoltato ieri un'intervista ,credo recente, a Flachi riportata da facebook dal sito di non so quale tv.

Ebbene Francesco parla della sua esperienza blucerchiata e dei tifosi Sampdoriani e tessendone le lodi rimarcava come i tifosi della Sampdoria pensasserp solo alla Sampdoria e non ad altro.

Sono evidentemente passati un pò di anni da quandi Flachi vestiva la nostra maglia ed ora molte cose sono cambiate, anzi credo che già allora ne fossero cambiate parecchie.

Ma la nostra unicità , la nostra vera e forse sola unicità era appunto quella, pensare sempre e solo alla Sampdoria ed a supportarla. E così dovrebbe essere anche ora.

Ma lo è anche adesso, almeno per me, solo che se ci sono forze esterne che con la samp non centrano un cazzo, che mi condizionano lo stare in gradinata diversamente da come sono stato cresciuto mi rendono il discorso tutto molto più complicato, dove di complicato non ci dovrebbe essere nulla, sempre se la gradinata è ancora casa nostra.

Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Robi dice:

Ma lo è anche adesso, almeno per me, solo che se ci sono forze esterne che con la samp non centrano un cazzo, che mi condizionano lo stare in gradinata diversamente da come sono stato cresciuto mi rendono il discorso tutto molto più complicato, dove di complicato non ci dovrebbe essere nulla, sempre se la gradinata è ancora casa nostra.

Quali sono queste forze esterne che ti condizionano e ti impediscono di pensare solo a supportare l'UC Sampdoria ? Te lo chiedo perchè personalmente a me nessuno condiziona niente allo stadio , ammesso prima o poi io riesca a tornarci. E lì si c'è qualcosa che mi condiziona, il lavoro.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, cillo2461 dice:

Ho ascoltato ieri un'intervista ,credo recente, a Flachi riportata da facebook dal sito di non so quale tv.

Ebbene Francesco parla della sua esperienza blucerchiata e dei tifosi Sampdoriani e tessendone le lodi rimarcava come i tifosi della Sampdoria pensasserp solo alla Sampdoria e non ad altro.

Sono evidentemente passati un pò di anni da quandi Flachi vestiva la nostra maglia ed ora molte cose sono cambiate, anzi credo che già allora ne fossero cambiate parecchie.

Ma la nostra unicità , la nostra vera e forse sola unicità era appunto quella, pensare sempre e solo alla Sampdoria ed a supportarla. E così dovrebbe essere anche ora.

Esattamente quello che intendevo con i miei messaggi nella discussione di Flachi. 

PS: secondo me robi non risponde, o per lo meno non in modo chiaro :tendina:

Link to post
Share on other sites

Perchè queste forze esterne non esistono. Lui intende siano le forze di polizia, la repressione, le modalità di accesso degli strumenti del tifo, la tdt ecc.

Ma tutte queste cose sono sempre esiste in un modo o nell'altro e mai hanno impedito ne mai impediranno di poter tifare.

Mi possono consentire di entrare con un flauto traverso oppure mi possono dire che per farlo entrare lo devo smontare, lo devo far di plastica , devo lasciare mio nome e cognome all'ingresso e chissà che altro ma se voglio veramente entrare con il flauto traverso mi adeguo e lo porto.

E' ovvio che il mio scopo deve essere incitare la Sampdoria se invece il mio scopo è fare protesta civile e quindi politica allora è un altro discorso

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, Robi dice:

Ma lo è anche adesso, almeno per me, solo che se ci sono forze esterne che con la samp non centrano un cazzo, che mi condizionano lo stare in gradinata diversamente da come sono stato cresciuto mi rendono il discorso tutto molto più complicato, dove di complicato non ci dovrebbe essere nulla, sempre se la gradinata è ancora casa nostra.

Robi, mi puoi spiegar meglio?

Te lo domando, perché se intendi noi come singoli, penso che sia parecchio discutibile

Io vado in gradinata dal 1988 più o meno (prima Nord e poi Sud) e tu dai tempi di Carlo Quiga, se va bene!

Non è che questo ci sia stato "impedito", ridotto, dimezzato in qualche modo

certo, c'è della burocrazia inutile e noiosa in più.. i biglietti nominali, le scadenze il giorno prima per acquistare quello per la trasferta, le tessere del tifoso, il tizio che mi rompe i coglioni per la bottiglietta ecc

Ma mi pare che sia io e te ci si continui ad andare, a posizionarci in piedi dove preferiamo, a cantare ,a gioire, a cagarci nelle braghe

Altro discorso il tifo organizzato.

In un'era in cui sulla "sicurezza" si costruiscono carriere, è normale che se ti meni una domenica sì e l'altra anche, ti vengano a rompere il cazzo, perché sei "di troppo" . E quindi si sono inventati quello che sappiamo

Detto ciò, di fronte a quello che sappiamo, si può dire: viene prima la mia ribellione verso questo stato di cose, oppure viene prima il fatto di andare a sostenere la mia squadra del cuore con tutti i mezzi a disposizione. Mi par di capire che il ragionamento dei Fedelissimi, nel comunicato sopra, vada nella seconda direzione. Che mi sento anche io di condividere

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Da quello che dite voi sembra che scassarsi di botte prima ( quanto prima ? boh) fosse consentito e non portasse ad alcuna conseguenza. A parte che io conosco un paio di persone che avrebbero da obiettare su quanto sopra rimane che questo non è il punto.

Si sta parlando di tifo , di strumenti del tifo e di voglia di supportare la UC Sampdoria senza se , senza ma , senza pensare ad altre menate.

Continuo a non capire/vedere quali forze occulte lo impediscano, lo abbiano impedito o potranno impedirlo in futuro.

Spero perdonerete la mia semplicità ma di starmelo a menare con i trattati di filosofia o di diritti inalienabili in un forum di tifosi che si chiama Sololasampdoria non ne ho francamente per il belino

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Erreci dice:

Son quei merda dei Klingon e le Forze del male della Galassia di Cikkamelus 

Questa la eleggo migliore risposta degli ultimi 5 anni :bravo:

E' da 5 minuti che sto ridendo come uno scemo (ovvio, mi viene naturale).

:smile::smile::smile:

  • Confused 1
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, cillo2461 dice:

Da quello che dite voi sembra che scassarsi di botte prima ( quanto prima ? boh) fosse consentito e non portasse ad alcuna conseguenza. A parte che io conosco un paio di persone che avrebbero da obiettare su quanto sopra rimane che questo non è il punto.

Si sta parlando di tifo , di strumenti del tifo e di voglia di supportare la UC Sampdoria senza se , senza ma , senza pensare ad altre menate.

Continuo a non capire/vedere quali forze occulte lo impediscano, lo abbiano impedito o potranno impedirlo in futuro.

Spero perdonerete la mia semplicità ma di starmelo a menare con i trattati di filosofia o di diritti inalienabili in un forum di tifosi che si chiama Sololasampdoria non ne ho francamente per il belino

però fino a questa estate tamburi e megafoni erano semplicemente VIETATI senza tanti discorsi, con o senza permesso, con o senza tessere, autorizzazioni ecc

E che il modo di andare allo stadio sia cambiato nei decenni, lo vede anche un cieco. E mica solo per i gruppi ultras, ma per tutti i tifosi delle squadre di calcio. Immagino che le forze siano quelle

Ma secondo me , appresso a Robi, stiamo andando off topic rispetto alla considerazione fatta da quel comunicato citato sopra

Link to post
Share on other sites
Il 24/11/2017 at 17:12, labbrodinovisad dice:

Robi, mi puoi spiegar meglio?

Te lo domando, perché se intendi noi come singoli, penso che sia parecchio discutibile

Io vado in gradinata dal 1988 più o meno (prima Nord e poi Sud) e tu dai tempi di Carlo Quiga, se va bene!

Non è che questo ci sia stato "impedito", ridotto, dimezzato in qualche modo

certo, c'è della burocrazia inutile e noiosa in più.. i biglietti nominali, le scadenze il giorno prima per acquistare quello per la trasferta, le tessere del tifoso, il tizio che mi rompe i coglioni per la bottiglietta ecc

Ma mi pare che sia io e te ci si continui ad andare, a posizionarci in piedi dove preferiamo, a cantare ,a gioire, a cagarci nelle braghe

Altro discorso il tifo organizzato.

In un'era in cui sulla "sicurezza" si costruiscono carriere, è normale che se ti meni una domenica sì e l'altra anche, ti vengano a rompere il cazzo, perché sei "di troppo" . E quindi si sono inventati quello che sappiamo

Detto ciò, di fronte a quello che sappiamo, si può dire: viene prima la mia ribellione verso questo stato di cose, oppure viene prima il fatto di andare a sostenere la mia squadra del cuore con tutti i mezzi a disposizione. Mi par di capire che il ragionamento dei Fedelissimi, nel comunicato sopra, vada nella seconda direzione. Che mi sento anche io di condividere

Luca, non sto parlando di gruppi, sto parlando della persona singola, ormai ci siamo abituati e tutto ci va bene pur di seguire la nostra Sampdoria, e a certe cose non ci facciamo più caso anzi sappiamo che è così e cerchiamo di rispettare... esempi banali e stupidi: derby giornata al mattino un po' piovosa mia nipote mi dice ma perchè non prendi l'ombrello grosso così ci bagnamo di meno, gli rispondo: vedi quelli grossi non li fanno entrare. poi gli dico guarda che alla bottiglietta del the devi togliere il tappo se no te lo tolgono loro, e lei mi risponde: ma che palle andare allo stadio!!!, e io gli dico che si fa per la Sampdoria. il fatto che una bambina con l'innocenza della sua età non riesca a concepire questi divieti per lei stranissimi, mentre noi li abbiamo metabolizzati. mi rendo conto che sono due cose banalissime...

altra cosa, dove mi metto io hanno tolto (non so chi) il corrimano che scende dalla gradinata fino all'imbocco del tunnel dove si mette il lanciacori, quando segnamo è una gioia è una liberazione, si salta si urla si ci abbraccia si ci appoggia e ogni tanto qualcuno cade anche, è successo a me è successo quello che erano dietro di me ed anche a nonno duka... ora parliamo di sicurezza negli stadi andare a togliere dei corrimani non è stata una buona idea, non è successo nulla di grave ci siamo alzati contentissimi per il goal ma a farsi male ci vuole un attimo anche per colpa degli schienali dei seggiolini che sono una trappola per le caviglie.

Sul discorso tifo organizzato ci sarebbe da aprire post a parte, l'eterno dilemma prima la squadra o prima il gruppo non è ne scontato e ne banale.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Robi dice:

Luca, non sto parlando di gruppi, sto parlando della persona singola, ormai ci siamo abituati e tutto ci va bene pur di seguire la nostra Sampdoria, e a certe cose non ci facciamo più caso anzi sappiamo che è così e cerchiamo di rispettare... esempi banali e stupidi: derby giornata al mattino un po' piovosa mia nipote mi dice ma perchè non prendi l'ombrello grosso così ci bagnamo di meno, gli rispondo: vedi quelli grossi non li fanno entrare. poi gli dico guarda che alla bottiglietta del the devi togliere il tappo se no te lo tolgono loro, e lei mi risponde: ma che palle andare allo stadio!!!, e io gli dico che si fa per la Sampdoria. il fatto che una bambina con l'innocenza della sua età non riesca a concepire questi divieti per lei stranissimi, mentre noi li abbiamo metabolizzati. mi rendo conto che sono due cose banalissime...

altra cosa, dove mi metto io hanno tolto (non so chi) il corrimano che scende dalla gradinata fino all'imbocco del tunnel dove si mette il lanciacori, quando segnamo è una gioia è una liberazione, si salta si urla si ci abbraccia si ci appoggia e ogni tanto qualcuno cade anche, è successo a me è successo quello che erano dietro di me ed anche a nonno duka... ora parliamo di sicurezza negli stadi andare a togliere dei corrimani non è stata una buona idea, non è successo nulla di grave ci siamo alzati contentissimi per il goal ma a farsi male ci vuole un attimo anche per colpa degli schienali dei seggiolini che sono una trappola per le caviglie.

Sul discorso tifo organizzato ci sarebbe da aprire post a parte, l'eterno dilemma prima la squadra o prima il gruppo non è ne scontato e ne banale.

Robi, la bottiglietta non entra proprio per rispettare quella "sicurezza" che invochi nella seconda parte del tuo commento. E' una forzatura, siamo d'accordo, però ecco ti sei mai chiesto perchè quella bottiglietta non può entrare?
Io mi ricordo che quando ero piccolo le bottigliette entravano, poi nel corso degli anni ci sono stati sempre più controlli e sempre più restrizioni, ma ti sei mai chiesto il motivo? Pensi davvero che sia perchè vogliono rompere le balle ai tifosi o addirittura a tua nipote bambina?

PS: Peccato non potere andare a prendere ciò che dicevi a proposito della protesta dei romani per togliere le barriere, ora che la barriera ti viene comodo.
PPS: bella discussione, temi non scontati

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Se parliamo di sicurezza allora bisognerebbe stare seduti: ecco lì che non ruzzoli di sotto.

Se poi negli anni addietro non fosse stata una moda tirare in campo le bottigliette chiuse ..... o i bicchieri di vetro ..... o gli accendini ......

Mi sa che siamo tutti dei De Rossi ..... tiriamo gli schiaffi e poi ci buttiamo per terra e protestiamo.

Mah .... 

I tamburi invece non mi ricordo che siano mai stati usati come proiettili o come corpi contundenti ..... qualcuno se lo ricorda?

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Gianla dice:

Robi, la bottiglietta non entra proprio per rispettare quella "sicurezza" che invochi nella seconda parte del tuo commento. E' una forzatura, siamo d'accordo, però ecco ti sei mai chiesto perchè quella bottiglietta non può entrare?
Io mi ricordo che quando ero piccolo le bottigliette entravano, poi nel corso degli anni ci sono stati sempre più controlli e sempre più restrizioni, ma ti sei mai chiesto il motivo? Pensi davvero che sia perchè vogliono rompere le balle ai tifosi o addirittura a tua nipote bambina?

PS: Peccato non potere andare a prendere ciò che dicevi a proposito della protesta dei romani per togliere le barriere, ora che la barriera ti viene comodo.
PPS: bella discussione, temi non scontati

un corrimano non è una barriera stile stadio olimpico, un corrimano serve proprio per la sicurezza delle persone, si può facilmente scavalcare o passarci sotto, ma in caso di necessità lo usi per non cadere. la bottiglietta è stato un esempio perchè mi ci ha fatto pensare mia nipote, ma potremmo parlare di accendini di  spiccioli...

11 minuti fa, orso dice:

Se parliamo di sicurezza allora bisognerebbe stare seduti: ecco lì che non ruzzoli di sotto.

Se poi negli anni addietro non fosse stata una moda tirare in campo le bottigliette chiuse ..... o i bicchieri di vetro ..... o gli accendini ......

Mi sa che siamo tutti dei De Rossi ..... tiriamo gli schiaffi e poi ci buttiamo per terra e protestiamo.

Mah .... 

I tamburi invece non mi ricordo che siano mai stati usati come proiettili o come corpi contundenti ..... qualcuno se lo ricorda?

ma i seggiolini messi nella sud sono piccoli e scomodi come si fa a stare seduti? io mi ricordo i piatti come strumento musicale usato per suonare qualcuno.:smile:

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Robi dice:

un corrimano non è una barriera stile stadio olimpico, un corrimano serve proprio per la sicurezza delle persone, si può facilmente scavalcare o passarci sotto, ma in caso di necessità lo usi per non cadere. la bottiglietta è stato un esempio perchè mi ci ha fatto pensare mia nipote, ma potremmo parlare di accendini di  spiccioli...

ma i seggiolini messi nella sud sono piccoli e scomodi come si fa a stare seduti? io mi ricordo i piatti come strumento musicale usato per suonare qualcuno.:smile:

Si, la bottiglietta è un esempio, spiccoli e accendini pure, percui ti richiedo, ti sei mai chiesto perchè si è arrivati all'assurdo di ritirare accendini, spiccioli e tappi di bottiglia?

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, orso dice:

Se parliamo di sicurezza allora bisognerebbe stare seduti: ecco lì che non ruzzoli di sotto.

Se poi negli anni addietro non fosse stata una moda tirare in campo le bottigliette chiuse ..... o i bicchieri di vetro ..... o gli accendini ......

Mi sa che siamo tutti dei De Rossi ..... tiriamo gli schiaffi e poi ci buttiamo per terra e protestiamo.

Mah .... 

I tamburi invece non mi ricordo che siano mai stati usati come proiettili o come corpi contundenti ..... qualcuno se lo ricorda?

tamburo vero e proprio no, ma se puo' essere usato come tamburo lo scudo di uno scooter , a milano ne abbiamo visto volare uno dal secondo anello:tamburo:

Link to post
Share on other sites

Me lo sono chiesto molte volte, e la risposta più banale e superficiale è quella di dire che il loro lancio verso il campo ma anche verso altri spettatori può creare tensioni e pregiudicare lo svolgimento della partita, ma poi guardandomi intorno dico ma è possibile che un'asta di bandiera sia meno pericolosa? o che il nastro da pacchi posso sigillare una bottiglietta e lanciarlo in campo? e poi cosa ci sarà di pericoloso nello striscione di un gruppo? e allora la mia mente malata mi fa fare paragoni con altre epoche... dove c'era molta più violenza di adesso 8sia allo stadio che nelle piazze) ma i tifosi non li cagava nessuno come pericolo. e quando è nato il pericolo dei tifosi? quando si sono messi contro il dio denaro delle pay-tv, più aumentava il potere delle tv a pagamento e più c'è stata restrizione per i tifosi... perchè nel momento delle coreografie le tv vanno sempre in pubblicità o vengono inquadrate per pochi secondi?

Link to post
Share on other sites

Certamente negli ultimi 20 anni c'è stata una "attenzione" maggiore verso il tifo organizzato rispetto ad anni in cui lo stesso era tollerato, per non dire incoraggiato come valvola di sfogo. E questa attenzione, in parte, le tifoserie se la sono pure cercata sul campo, anzi molti erano fieri di cercarsela (nel senso di creare un problema di ordine pubblico, di rivendicare un ruolo di antagonismo, ad esempio contro le forze dell'ordine).

Siamo tutti d'accordo che la reazione da parte dell'Amministrazione è stata criticabilissima. Ma non vedo complotti o disegni occulti: non bisogna sottovalutare che l'azione amministrativa è spesso governata da mera approssimazione, in risposta a sollecitazioni politiche anche solo occasionali e non brilla mai per essere mirata (una curva fa cattivo uso di uno strumento? lo vietiamo per tutte).

Più che un disegno preciso vedo solo pochissima lungimiranza nel governare la vita degli appassionati di calcio. Tanto è vero che appena la fuga dagli stadi è diventata un problema concreto per il movimento, all'improvviso alcune restrizioni assurde hanno cominciano a saltare. Altre non meno irrazionali restano. Non c'è un piano, ma tanta tanta mancanza di prospettiva.

Edited by liam
italiano approssimativo ...
  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Robi continui a far finta di non capire e a mischiare le cose. I tempi cambiano per tutti ed in tutto e di conseguenza anche allo stadio. Negli anni passati sono successe tante cose dentro ed intorno agli stadi, alcune molto gravi e dai oggi dai domani chi ci governa ha ritenuto che non si potesse continuare a tollerare tutto. Da qui ci sono stati provvedimenti, leggi,restrizioni, aumento della burocrazia ecc. , il tutto rivolto a risolvere il "problema" sicurezza. Alcune cose sono servite, altre sono cazzate, altre sono controproducenti ma questo è... ; siamo uomini e gli uomini sbagliano anche quelli animati da buoni propositi. Noi ci possiamo adattare alle nuove regole oppure no. Conosco persone che dovendo fare una certa trafila per accedere allo stadio, semplicemente non ci vanno più. Io ho continuato ad andarci e non ho mai provato una insopportabile prevaricazione ( nb a me le monetine non le hanno mai tolte).

Parlando di tifo organizzato e quindi di persone che hanno come obiettivo sostenere la propria squadra io penso che alcune di queste nuove regole potrebbero essere tranquillamente seguite senza che venga ferito l'onore di nessuno. Se per esempio per colorare lo stadio con gli striscioni, è necessario chiedere preventiva autorizzazione io la farei e renderei nuovamente Marassi quello che era alcuni anni fa. Andare a questionare sul perchè si debba chiedere il permesso su quale sarebbe il pericolo portato da uno striscione , lo ritengo esercizio inutile.

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Gianla dice:

Si, la bottiglietta è un esempio, spiccoli e accendini pure, percui ti richiedo, ti sei mai chiesto perchè si è arrivati all'assurdo di ritirare accendini, spiccioli e tappi di bottiglia?

mi permetto di dare una piccola risposta io

perché proprio negli anni ottanta e novanta "quando si poteva fare tutto" (che poi non è del tutto vero manco lì), in campo arrivava qualsiasi cosa

E non solo in campo. Chi all'epoca andava nella Nord, come il sottoscritto e tanti altri che hanno cominciato ad andare da soli allo stadio appena dopo il rifacimento per i mondiali, si ricorderà che c'erano certe partite che tra la Nord ed il parterre Nord (dove un tempo erano posizionati gli ospiti) erano un lancio continuo. E non era così raro farsi male

 

Edited by labbrodinovisad
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...