Vai al contenuto
labbrodinovisad

Anni novanta

Recommended Posts

Eh già, oggi è il 19 maggio che allora fu una magica data palindroma: il 19/5/91 e quindi magica. Oggi me la sono rivissuta ora per ora, come faccio ogni volta e mi sarebbe piaciuto farlo anche qui sopra, cominciando dal ricordo che ho con i miei figli ancora bambini che iniziammo la giornata, contando tutte le nostre bandiere viste sventolare ovunque da Albaro a Sampierdarena e che superarono presto le centinaia. 

Ma poi mi sono chiesto che senso avesse immergermi/vi in questi dolci e adrenalinici ricordi dal momento che dentro di me sono triste per una grande occasione ormai persa, anche se mi resta una flebile speranza. E mi spiego. 

Quest'anno la sorte ci aveva riservato un finale più che favorevole se solo la squadra fosse stata più continua e più conscia di quello che stava vivendo con quel sesto posto e quelle distanze favorevoli abissali che avevamo a un certo punto. E sarebbero bastati poi alcuni miserabili e non certo impossibili pareggi in più per approfittare di quel gioco favorevole della sorte di cui parlavo prima. Mi riferisco agli scontri delle ultime due giornate tra Atalanta, Milan e Fiorentina e alle nostre più che abbordabili partite che ci sarebbero toccate. 

Ma è andata così e non è detto che il prossimo anno non ci riprovino. 

Ma torno su quella flebile speranza di cui ho scritto più sopra: Un cerchio che si è aperto il 20 maggio 1966, "soltanto" 52 anni fa quando spesi le mie prime lacrime per la Sampdoria sugli scalini del maledetto comunale torinese. Lo so è una mia fissa, più volte l'ho affrontata qui sopra e lo faccio anche oggi perchè non voglio dimenticare e voglio che i più giovani sappiano. A Torino perdemmo contro una indiavolata e ruffiana iuventus (a parte Salvadore che in qualche modo cercò di dare un aiuto) che voleva che si salvasse la squadra del vice presidente della lega calcio, Mazza della spal appunto. A Brescia quel giorno il Brescia vinceva 2-0 fino a che non giunse la notizia del 2-1 bianconero e così la torta potè essere tagliata con pareggio finale del futuro bibino Bagnoli. 

Ecco, quest'anno la sorte "ci" ha dato l'opportunità di chiudere quel cerchio che si aprì in quel tristissimo pomeriggio, ma che speranze posso avere che Società e gli undici nostri che scenderanno in campo possano accogliere questo mio "grido di dolore", considerato come hanno affrontato quasi tutte le trasferte quest'anno?

Nessuna probabilmente, ma mi piace pensare che quei ventimila Sampdoriani che allora presero parte a quella trasferta, con il loro spirito, per quelli che non si sono più, o con il mio stesso aspro e vendicativo ricordo, spingano le maglie Blucerchiate, le stesse di allora, a condannare alla retrocessione la squadra estense.  

                                                                                                                                                                                                                                                                               :tamburo::sciarpata:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, labbrodinovisad dice:

è 91-92 però

si

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, frenk7 dice:

quando vedo sti filmati noto sempre una grande bolgia ad ogni rete segnata....

c'era anche tutta la sud più calda al piano inferiore...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già, un mix di saper giocare a pallone per davvero. E a proposito di Coppe, anche quell'anno, e in quegli anni più in generale, la qualificazione in zona UEFA sfuggiva sempre per qualche punto, quando ogni anno sembrava bastasse poco di più per arrivarci: nell'anno del filmato dove battemmo alla grande il Milan e altre grandi (Juventus, Inter), perdemmo poi malamente in trasferta a Piacenza, a Cagliari, a Bergamo ecc ed in casa perdemmo tantissimi punti contro squadre arroccate come Vicenza, Atalanta, ecc. Anche quell'anno la Lazio ce ne fece 6 all'Olimpico. Nel girone di ritorno in quegli anni i vari Mihajlovic, Veron, Boghossian ecc sapevano di essere sul piede di partenza e levavano la gamba, e facevamo finali di stagione in discesa.  In sostanza, da questo punto di vista non è cambiata una virgola da allora  :tendina:

  • Confused 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione, però forse a tirare la gamba solo nel ritorno del 97-98...vedo parecchi filmati di quelle stagioni e c è da dire pure che abbiamo avuto una sfortuna anche pazzesca in alcune occasioni, ad esempio nell ultima partita della stagione 95 -96 a Vicenza mille occasioni da gol abbiamo costruito e contro di noi facevano gol impossibili  ( ambrosetti del vicenza e fortunato dell Atalanta nelle due partite che dicevi ) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×