Jump to content
Sign in to follow this  
Fried Funk

Albin Ekdal

Recommended Posts

Però le occasioni le abbiamo avute, ma le più sono state vanificate da errori banali nell'ultimo e facile passaggio 

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 minuti fa, djsmith dice:

Insieme  a Sala qualità e concretezza. E pure tanta continuità per tutti 90 minuti.

Quando giocava nel Cagliari gli ho augurato lutti e sciagure. Questo è uno buono buono, di quelli che non mollano mai, nemmeno sotto tortura: serietà e dedizione alla causa assoluta 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non avrei mai detto che come centrale basso di centrocampo se la cavasse così bene e con costanza di rendimento.

Insomma, Lucas è giovane e bravo, ma anche questo Albin fa sempre ottime prestazioni.

Gli manca il gol 😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, ventoela dice:

La palla o Ekdal?

 

9 ore fa, orso dice:

Quando ha la palla lui è come fosse in banca :zizi:

Quando ha la palla lui, è come fosse in banca.

Cuntent? :linguaccia:

 

ARBITROOO: m..........aaaaaaaaa!

Share this post


Link to post
Share on other sites

giocatori del genere sono oro colato per squadre come la nostra, con giovani interessanti e che devono ancora crescere

tantissima roba

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Copioincollo un bel pezzo di Lorenzo Montaldo su Ekdal

 

Sono un grande fan della Svezia. A farmi innamorare, un po’ di anni fa, fu Freddy Ljungberg. Non perché fosse particolarmente forte, per carità – anche se era un ottimo giocatore titolarissimo in un Arsenal indimenticabile – bensì per il taglio di capelli da tamarro vero: cresta rossa, una roba che neanche Spadino di Suburra. Crescendo mi sono reso conto che il paese scandinavo aveva un’altra esportazione particolarmente gradevole e apprezzabile. Sto parlando del principale stereotipo tra quelli associati al paese con la bandiera gialloblù:naturalmente è l'Ikea, perché, a cosa stavate pensando? L’Ikea è un’invenzione geniale, recentemente mi ha salvato in più di un’occasione. Anni dopo comunque ho capito che anche le suddite di sua maestà Re Carlo Gustavo meritavano un occhio di riguardo: quando sono stato a Stoccolma mi sono tolto lo sfizio di entrare da Zara, è stata un’esperienza mistica. Nel frattempo dalla Svezia mi è arrivato in Italia anche un certo Zlatan Ibrahimovic, per il quale ho una sorta di venerazione. Poi, quando pensavo che quel meraviglioso paese non avrebbe più potuto stupirmi, ecco sbarcare a Genova un centrocampista biondo e dai lineamenti vichinghi.

Tutto il preambolo era volto a codesta conclusione. Sapete quale è uno dei miei giocatori preferiti di questa Sampdoria? Tralasciando i vari Quagliarella o Gabbiadini, troppo scontati? Albin Ekdal. Me lo aveste detto sei mesi fa, che a marzo sarei stato qui a lodare l’ex Cagliari e Amburgo, vi avrei preso per esaltati. Faccio mea culpa, ma lo consideravo un piano B, un buon rincalzo, una riserva da alternare a Vieira o a Linetty o addirittura a Jankto. Di certo non lo reputavo un titolare. “Ma figurati se gioca…”. Poi, però, ho iniziato a vederlo in campo. E dopo due partite è stata bella lampante una considerazione:  col cavolo che lo togli uno così. Di tutto il centrocampo della Sampdoria è probabilmente l’unico che non si può mai mettere in discussione, neppure una volta nel corso dell’intera stagione. Altro che titolare, vorrei vederlo sempre, in ogni momento. Quasi che me lo porterei anche in vacanza a Mykonos (che avere uno del genere in compagnia non guasta mai).

Andiamo semplicemente ad analizzare i numeri. 24 partite giocate in questa Serie A, su 25 complessivamente disputate dalla Sampdoria. 23 presenze da titolare, 2 da subentrante, è stato sostituito cinque volte quasi sempre a risultato ampiamente acquisito. Non solo, ma è anche il blucerchiato che ha corso di più, ed il quinto per minutaggio complessivo, alle spalle dei vari Audero, Andersen, Quagliarella e Murru. Quello che mi fa impazzire di Ekdal però è che non sbaglia un intervento. Mai. Ragiona senza buttare via il pallone, verticalizza se deve e quando invece è meglio appoggiare in maniera semplice non ci pensa due volte. Proprio come quei registi vecchio stile che mi piacciono tanto. E poi è dannatamente intelligente. Alza il suo raggio d’azione di un paio di metri quando la Samp schiaccia sull’acceleratore, e arretra di due passi allargandosi in aiuto della mezz’ala di turno quando il pallone ce l’hanno gli altri. Questo movimento lo fa sempre, ad ogni maledetto possesso palla. Ci credo che alla fine della partita è sempre quello che ha percorso più kilometri, report alla mano. Gioca in maniera pulita, semplice, con una linea e una geometria perfettamente scandinave. E’ uno stile che mi piace tantissimo.Pensare di sostituire Torreira era improponibile. Lo aveva detto lo stesso Ekdal ad inizio stagione, con grande umiltà. “Lui è stato venduto all’Arsenal per 30 milioni, io sono costato due. Non penso al paragone, però assicuro impegno massimo”. Un concetto questo ribadito anche alcuni mesi dopo: “Se volete confrontare i miei numeri con chi c’era prima fate pure, a me non interessa”.  Ci vuole una discreta dose di fosforo per dire una cosa del genere. Pensateci: quanti di voi sarebbero disposti ad ammettere che il predecessore in un qualunque ambito era molto più bravo? Il nuovo regista blucerchiato ha quindi scelto un’altra strada: far dimenticare, almeno parzialmente, quel fenomeno uruguaiano con uno stile di gioco completamente diverso. Magari meno aggressivo, meno martellante, ma più compassato e all’apparenza tranquillo. Ekdal non può  fisiologicamente avere alcune qualità di cui era in possesso Torreira, lo ha detto lui stesso, ma ha portato in dote due caratteristiche che il regista dei Gunners non ha: l’esperienza – Torreira se la farà, anche se non ne ha troppo bisogno – e l’altezza, che gli consente di rompere spesso la manovra avversaria già sul rilancio del portiere. 

Attenzione, non sto dicendo che Ekdal sia meglio di Torreira, sarei poco coerente con quello che ho sempre pensato. Fondamentale per l’equilibrio della Samp, e per certi versi anche sorprendente, però, lo svedese lo è di sicuro. Contro la Spal salterà la prima partita stagionale per squalifica, e sono abbastanza certo che si tratterà di un’assenza difficile da colmare, anche se il giovane Ronaldo un’occhiata se la merita. E pensare che soltanto qualche mese fa, se avessi letto una cosa del genere probabilmente mi sarei messo a ridere…

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al contrario di Montaldo avevo la certezza che ci avrebbe dato grandi soddisfazioni; la mia certezza derivava dal numero di volte che lo avevo maledetto e gli avevo augurato malattie mortali ai tempi di quando militava nel Cagliari

Un mediano rompicazzo, una zecca col piede buono, uno che non mollava mai nemmeno di un cm

Oggi lo amo e lo ritengo uno dei cardini del gioco Giampaolano

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Erreci dice:

Al contrario di Montaldo avevo la certezza che ci avrebbe dato grandi soddisfazioni; la mia certezza derivava dal numero di volte che lo avevo maledetto e gli avevo augurato malattie mortali ai tempi di quando militava nel Cagliari

Un mediano rompicazzo, una zecca col piede buono, uno che non mollava mai nemmeno di un cm

Oggi lo amo e lo ritengo uno dei cardini del gioco Giampaolano

 

Ma come? tradisci Barreto?

VERGOGNATI!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Altra partita monumentale, avrebbe meritato il gol sul colpo di testa che gollini salva con intervento miracoloso 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Erreci dice:

Altra partita monumentale, avrebbe meritato il gol sul colpo di testa che gollini salva con intervento miracoloso 

Anche il tiro nel primo tempo uscito di 1 mm

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grandissima partita.

Presente in ogni parte del campo ad aiutare i compagni e a conquistare palloni.

Meritava il suo 1° gol in maglia blucerchiata...

Vabbé, sarebbe andata bene anche con la divisa della Sampierdarenese

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...