Jump to content

Fabio Quagliarella


Recommended Posts

  • Replies 265
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ora dimmi cosa c'entriamo io e Iagun. 

Ciao mi chiamo Fabio Quagliarella Ho 76 anni e siccome faccio l'attaccante quando mi danno la palla in aerea davanti al portiere faccio una cosa semplice: tiro in porta secco. Non faccio sca

Vi racconto cosa è venuto in mente a me. Fabio aveva avuto una occasione incredibile per blindare la partita un po' prima. Un'occasione tutta sua, tutto merito suo, che ha creduto, come fa sempre

Posted Images

Il ‎31‎/‎01‎/‎2020 at 20:10, darconio dice:

Auguri

Per favore dimmi che ti sei risparmiato per il rush finale :cry:

 

Il ‎31‎/‎01‎/‎2020 at 20:34, Zippao dice:

Ancora una volta ci aggrappiamo a te, come calciatore e come bandiera. Forza Capitano

ma non e' che il buon Fabietto domenica mattina prima di scendere in campo ha letto il forum?? :tamburo::sciarpata::patpat:

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • 3 months later...
9 ore fa, labbrodinovisad dice:

intanto Quagliarella posta sui social il suo esame al ginocchio, chiosando che c'è chi lavora e chi si diverte a sparlare (e tra gli sparlatori ci sono idioti genuoti ed idioti-ahimè-doriani)

Io ho smesso di leggere i commenti sotto i post della Sampdoria ( e sotto molte altre cose ma quello è un altro discorso) ma ogni tanto mi scappa di guardare e me ne pento subito... Quanta scemenza tutta insieme 😩

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • 2 weeks later...

parole pre derby di Fabio Quagliarella 💝

«Può essere triste la felicità? Me lo domando da quando La Gazzetta dello Sport mi ha chiesto di mettere insieme pensieri e parole per il mio nono derby con la Sampdoria, diverso da tutti gli altri che ho sin qui giocato, senza il pubblico che lo rende magico e per assurdo una stracittadina ancora più “sociale” del solito, cioè con vista sul nuovo ponte di Genova, che in realtà è il nuovo ponte di tutta l’Italia che si ribella alle sue stesse tragedie.
Sì, può essere anche triste la felicità. Senza i tifosi che vanno insieme allo stadio pur amando squadre diverse, e magari sono amici o mogli e mariti e figli, non potrà essere la partita che ti prende alla gola, che ti fa sgranare gli occhi quando esci dal tunnel degli spogliatoi, che ti fa sentire le pulsazioni della Gradinata Sud, che ti lancia sulla luna quando la vinci e sotto terra quando non va bene».

«Per carità, il derby sarà sempre il derby, ma nessuna coreografia virtuale potrà sostituire le due anime della città che si contrappongono dentro lo stesso stadio, facendoti ascoltare – a te fortunato che sei in campo – il battito dei loro cuori, il sospiro delle loro attese. Ed è una felicità triste anche pensando al nuovo ponte. Sarà un bene per tutti, soprattutto per chi deve muoversi ogni giorno e nell’ultimo periodo ha affrontato difficoltà bibliche, code da film dell’orrore. Qualche giorno fa sono passato sotto nuovo ponte, ne ho apprezzato la bellezza stilistica di un genio dell’arte come Renzo Piano, l’impressione di solidità e modernità che prima non c’era».

«Già, prima non c’era: perché? Proprio facendosi questa normalissima domanda che la felicità diventa tristezza. Per quello che conta, la mia la voglio condividere con quella delle famiglie che porteranno sempre nei loro cuori le 43 vittime e in questi due anni hanno inoltre dovuto sopportare i blablabla della politica, i meccanismi infernali della burocrazia, il ping pong delle responsabilità. La luce di un nuova strada non potrà mai cancellare il buio di quel martedì 14 agosto 2018. Giocheremo questo derby anomalo e faremo di tutto per regalare una sera di felicità a noi e ai tifosi della Samp, il nuovo ponte sarà inaugurato, le auto andranno avanti e indietro sopra il Polcevera come nulla fosse mai successo. La vita continua, lo spettacolo deve continuare, ma dimenticare i propri errori è il peccato più grande che può commettere un uomo».

  • Like 2
  • Thanks 2
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • 1 month later...
1 ora fa, labbrodinovisad dice:

Fabione, era una di quelle partite in cui conquisti una punizione dal limite per grazia ricevuta

non si poteva lasciare a Ramirez, che ne è uno specialista?

ma soprattutto non potevi buttarla dentro la palla data da Verre che era facile facile?

Edited by Erreci
Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...