Jump to content

Cessione


orso
 Share

Recommended Posts

3 ore fa, Marlin dice:

Chiudere a meta' Dicembre se inizi adesso e' molto (elevato alla n) difficile. Se un investitore si accosta adesso a questa operazione mi viene da dire che sia piu' probabile che sia interessato ad entrambe gli scenari (investimento in societa' di A e investimento di societa' di B) piuttosto che pensi di fare in tempo a chiudere, reclutare dirigenti all'altezza, mettere soldi e fare il mercato per salvarsi. Un investitore cosi' propenso al rischio va a rischiare a Las Vegas che almeno si diverte. Potrebbe giusto fare eccezione qualcuno che sia gia' abituato a navigare in questo settore, gia' proprietario di squadre etc.

deduci  pensi? no perché dobbiamo essere precisi.

Vado a cambiare la carta vetrata ......😇

Link to comment
Share on other sites

La fulminea e arditissima avanzata del Fondo Anglo-Americano su Corte Lambruischini, sbarrando le vie della ritirata alle armate nemiche del Qatar, ha determinato ieri lo sfacelo totale del fronte avversario. Dal Bisagno allo Sturla l'irresistibile slancio del Fondo ricaccia sempre più indietro lo sceicco fuggente. La compagnia di franco-arabi-svizzero-tunisini è annientata: essa ha subito perdite gravissime nell'accanita resistenza dei primi giorni e nell'inseguimento ha perdute quantità ingentissime di lettere e tweet e pressoché per intero i suoi magazzini di fake. I resti di quello che fu uno dei più potenti sceicchi del mondo arabo risalgono in disordine e senza speranza le valli delle Alpi svizzere, che avevano disceso con orgogliosa sicurezza.

SAMPDORIA SARA’ ANGLOAMERICANA – W IL DORIA E GENOA MERDA

Link to comment
Share on other sites

Dopo un po' di silenzio sul tema metto giù qualche pensiero sparso:

- penso/temo ci sia un motivo economico/giuridico, che però non riesco a focalizzare, che porti l'ex detenuto romano a non temere la decadenza dell'attuale CdA e la possibile (non certa) conseguenza dei libri contabili portati in Tribunale

- nella vicenda Al Thani la trattativa c'è ma l'offerente (unico soggetto di possibile truffa nella vicenda, trustee e banche sono semplici operatori intermediari) vuole capire meglio delle cose e Di Silvio & C., che hanno starnazzato per settimane pensando che questo potesse accelerare i tempi di incasso della loro Success Fee (commissione riconosciuta solo a buon esito di un'operazione) ora hanno chiuso un po' più la bocca per timore che salti tutto

- al momento ci sono trattative riservate in atto. Il comunicato del CdA parla chiaro e i plurali non possono essere messi lì per caso. Il fatto che non se ne sappia nulla è un buon segnale

- l'incontro tra CdA, Collegio Sindacale, Trustee e Banca Lazard a Milano potrebbe essere servito per tranquillizzare qualche Consigliere/Sindaco. Probabilmente l'atmosfera in seno a questi organi societari non sempre è serena, come è naturale quando ci si espone a responsabilità

- L'incontro a Milano può anche essere stato utile a rincuorate i revisori dei conti: in assenza di sviluppi temo che non sottoscriveranno la sussistenza della continuità aziendale in eterno

Forza Sampdoria!

 

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Quindi Damiano Basso ci fa sapere che il CdA di Sampdoria ha la necessità di richiedere un aumento di capitale pari a 30 milioni di euro; la richiesta verrà inoltrata a Vanessa Ferrero in qualità di socio di maggioranza, ovviamente speranze vane che Vanessa cacci la grana quindi le si prospetterà di far entrare un altro socio ..... si pensa a Babbo Natale o in alternativa a Paperon de Paperoni. Cmq sia i 30 milioni sono più che necessari, si percepisce disagio nel CdA. Trattative: una in piedi da 2 o 3 settimane l'altra più recente, fondi angloamericani di più il Basso non sa. E gli arabi? Per ora continuano a non cacciare la grana. Lazard che dice?  wait and see, potrebbero accelerare come portar via il cazzo.  

Baldini da responsabile scouting passa a DS, ha grande feeling con Stankovic, Osti e Faggiano si occuperanno del mercato: tutti in vendita nessuno incedibile per poo prendere qualcuno in prestito

Direi che ci si prospetta un Natale lieto e sereno. 

W LA SAMPDORIA E W LA FICA

ALLEGRIA 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Erreci dice:

La fulminea e arditissima avanzata del Fondo Anglo-Americano su Corte Lambruischini, sbarrando le vie della ritirata alle armate nemiche del Qatar, ha determinato ieri lo sfacelo totale del fronte avversario. Dal Bisagno allo Sturla l'irresistibile slancio del Fondo ricaccia sempre più indietro lo sceicco fuggente. La compagnia di franco-arabi-svizzero-tunisini è annientata: essa ha subito perdite gravissime nell'accanita resistenza dei primi giorni e nell'inseguimento ha perdute quantità ingentissime di lettere e tweet e pressoché per intero i suoi magazzini di fake. I resti di quello che fu uno dei più potenti sceicchi del mondo arabo risalgono in disordine e senza speranza le valli delle Alpi svizzere, che avevano disceso con orgogliosa sicurezza.

SAMPDORIA SARA’ ANGLOAMERICANA – W IL DORIA E GENOA MERDA

l'hai letta sull'istituto luce?

Link to comment
Share on other sites

La cazzetta dello sport dopo mesi di silenzio sull argomento legato alla cessione torna a proferire verbo. Nessuna notizia in più salvo specificare che il fondo anglo-americano ha gia’ esperienza in ambito sportivo. Il che mi porta a pensare che in merito alle segretissime trattative, una qualche gola si sia fatta sfuggire qualcosa. Sarà la volta buona o fara’ la fine  del cane a 3 teste?

 

Sampdoria, cessione vicina: i conti in mano a un fondo angloamericano

Dopo mesi di silenzio, ieri riunione del cda: il possibile acquirente avrebbe già esperienza nel mondo dello sport, assemblea degli azionisti convocata per il 14 dicembre

19 novembre - Genova

E all’improvviso si riaccende la speranza: un fondo anglo-americano, con pregresse esperienze nel settore dello sport, avrebbe avuto accesso alla famosa data room dei conti della Sampdoria, nell’ipotesi - questa è la speranza dei tifosi blucerchiati -di poter arrivare a chiudere eventualmente l’operazione in tempo utile per poter poi sfruttare la finestra invernale del calciomercato.

I fatti

Ieri il CdA della Sampdoria (il presidente Lanna ed i consiglieri Bosco, Panconi e Romei, tutti in sella dal 27 dicembre scorso) si è riunito a Milano presso Banca Lazard con il trustee Vidal e i responsabili della medesima banca d’affari per un aggiornamento sulla situazione del processo di vendita del club. Da mesi la Samp, costretta a rispettare rigidi parametri economici nelle sue operazioni di mercato e di cassa degli ultimi mesi, è alla ricerca di un compratore. Sinora, però, nessuno ha soddisfatto i criteri del trustee, in una vicenda sotto certi aspetti surreale. Ieri, però, al termine dell’incontro è stato diffuso un comunicato in cui si parla per la prima volta in maniera concreta di “trattative in corso coperte dal massimo riserbo richiesto dagli interlocutori”. Un passo avanti ritenuto quanto mai significativo, perché sulla carta - se le operazioni procedessero in modo spedito e la trattativa non dovesse conoscere ostacoli - si potrebbe arrivare a una fumata bianca in tempo utile per avere risorse finanziarie fresche da utilizzare quando ripartirà il mercato. La situazione della squadra di Stankovic è molto critica (6 punti raccolti in 15 partite), ma restano 23 gare da giocare e tutto è ancora possibile.

Boccata d’ossigeno

—  

Il club ha provato, l’estate scorsa, a trovare un compromesso fra la necessità di rinforzare la squadra, quella di fare cassa e, allo stesso tempo, alleggerendo il monte-ingaggi. Con tutti i rischi del caso, e la situazione di classifica lo sta dimostrando, Ora, in vista di gennaio, il rischio è quello di trovare ulteriori risorse economiche rinunciando ad almeno 2-3 pedine importanti, oppure tentare un mercato a costo zero, con cessioni in grado di bilanciare gli eventuali innesti. Ovvio che una nuova proprietà cambierebbe completamente gli orizzonti blucerchiati. Acquistare la Samp è un’operazione da circa 200 milioni. Una quarantina, o qualcuno di meno, necessari subito per soddisfare le richieste dei creditori riguardo ai concordati dell’ex presidente Ferrero, liberando così la stessa Sampdoria verso un futuro migliore. Altri 30, poi, servirebbero a una prima ricapitalizzazione del club, almeno 20 per il mercato. Ci sono, poi i 110-120 milioni di esposizione con alcune banche, disponibili a prolungare le linee di credito a patto di trovarsi davanti un soggetto affidabile. Insomma ora la speranza di arrivare in porto con un nome vero esiste, chiudendo così la porta in maniera definitiva ad altre trattative da commedia dell’arte che mai hanno portato a fatti concreti. I tifosi doriani si sono dati appuntamento al Ferraris per sabato prossimo, proprio perché esasperati dalla situazione, con l’intenzione di mettere in evidenza la loro preoccupazione per il futuro societario e dicendo no al ritorno del vecchio patron alla scadenza dell’interdizione.

Azionisti riuniti

—  

Ma, ieri, lo stesso CdA ha deliberato di convocare l’Assemblea degli Azionisti per il prossimo 14 dicembre. Una data non casuale, legata anche alla scadenza per gli adempimenti fiscali del giorno 16. In caso di mancata proroga, richiesta da molti club, la Samp si troverebbe a dover versare circa 31 milioni di Irpef. Una cifra che non è a disposizione nelle casse del club, e che dunque potrebbe richiedere un intervento esterno. Per il quale andrebbe informato e consultato l’azionista di riferimento (cioè la famiglia Ferrero) per reperire le risorse necessarie. Ma è solo un’ipotesi. La Samp, ora, aspetta notizie. Forse per il cambio di proprietà e l’inizio di una nuova era si tratta davvero di una questione di settimane.

Link to comment
Share on other sites

11 minuti fa, cillo2461 dice:

A stare invece a quanto riporta RP gli arabi-tunisini-ginevrini starebbero per dare il colpo di reni definitivo

Gli angloamericani gli spezzeranno le reni agli arabeschi e li fermeranno sul bagnasciuga  .... 🤔 ..... mhmmm no, no no .... vabbé li prenderanno per le reni 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

A stare ai dati oggettivi che si sono ascoltati negli ultimi mesi ci sono almeno 3 gruppi interessati alla Sampdoria, seriamente.

Che poi abbiano i soldi o concretizzino è da vedersi ma non siamo gli ultimi sul pianeta, e non bastano 12 milioni per prendere il 51% del club.

 

Link to comment
Share on other sites

Io faccio il tifo per RP. Ha lottato solo contro tutti per così tanto tempo che se alla fine ci azzeccano i primocanalisti ci rimarrei male. E poi mi stavo affezionando allo sceicco , un po’ talebano e retrogrado certo ma alla fine simpatico con quel bel vestitino bianco .

  • Like 4
  • Haha 2
Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, labbrodinovisad dice:

TeleToti segnala nuovamente grande affollamento in data room🤺

E Cerberus Redstone avevano fatto le cose per bene, a differenza degli irrituali mediorientali...

seghe a manetta in data room
Cerberus, come Locatelli, fa le cose per bene poi porta via il pene

loca.jpg

1 minuto fa, cillo2461 dice:

 E poi mi stavo affezionando allo sceicco , un po’ talebano e retrogrado certo ma alla fine simpatico con quel bel vestitino bianco .

però a me sta sul cazzo la mamma che non ci voleva dare la grana

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Ed ecco a voi il buon Renzo, mezz’oretta fa

 

Sampdoria, confermato il finanziamento da 250 mln
Vialli si congratula. L'emiro a Genova per il vernissage

Ttto come previsto, tutto deciso. Il finanziamento bancario da 250 milioni di dollari, deciso dalla famiglia Al Thani per acquistare la Sampdoria e rilanciarla è stato confermato ieri pomeriggio nel corso di una lunga riunione a Ginevra, alla quale hanno partecipato Francesco Di Silvio, l’escrow agent Francesco Console, Imad Aounallah  (plenipotenziario dello sceicco Faleh Khalid Al Thani), Mehdi Hani, titolare della MH Partners e socio di Di Silvio, e il funzionario qatariota in rappresentanza della Banca Al Masraf, che assieme alla Heritage Bank curerà la pratica di erogazione del denaro.
La prima telefonata di congratulazioni a Imad, immediatamente al termine della riunione ginevrina, è arrivata da Londra, da Gianluca Vialli, felice di veder avvicinarsi il momento in cui assumerà la presidenza della Sampdoria, all’interno del cda che sarà nominato dalla nuova proprietà araba. Raggiante anche Francesco Di Silvio: “Nel backstage della cerimonia di apertura del Mondiale – racconta al telefono – i dignitari e i ministri del Qatar hanno parlato dell’imminente acquisizione della Sampdoria da parte dello sceicco. L’emiro Tamim bin Hamad Al Thani (la massima autorità politica del paese, che aveva letto il discorso di saluto prima di Qatar-Ecuador, ndr) ha appoggiato con convinzione e fino in fondo i nostri sforzi. Ci ha fatto sapere che interverrà, venendo personalmente a Genova, alla presentazione del nuovo corso blucerchiato. Ovviamente assieme allo sceicco Faleh Khalid Al Thani che si è impegnato nel deal”.
 Durante la cena seguita alla lunga riunione di lavoro sono stati definiti i particolari tecnici del finanziamento che verrà erogato da un pool di banche. I 40 milioni andranno sul conto escrow, permettendo di proseguire l’iter di acquisizione del club blucerchiato, che verrà completato con una rapida confirmatory due diligence (con l’esclusiva concessa dal trustee Vidal) e quindi le firme sul contratto di compravendita della Sampdoria, dal trust allo sceicco. Ancora Di Silvio: “Ci muoveremo velocemente e faremo al più presto le mosse per ripatrimonializzare il club (i 30 milioni dell’aumento di capitale, ndr) e rafforzare la squadra sul mercato di gennaio. Vialli e Bonetti sono da tempo al lavoro per trovare i calciatori adatti”.
Di Silvio è stato il motore dell’intera operazione, ha convinto lo sceicco a puntare le proprie attenzioni (e una consistente dotazione di denaro) sulla Sampdoria. Ha raccontato che alcuni mesi fa si era fatto sotto il Crystal Palace, squadra della Premier League inglese in cerca di un nuovo azionista. “Ma noi abbiamo preferito l’Italia, Genova e la Sampdoria, una società gloriosa, che tutta la famiglia Al Thani, non soltanto sceicco, intendono riportare ai vertici del calcio”. 
Stabilito che i giochi sono fatti e che lo sceicco sarà il nuovo proprietario della Sampdoria, che eviterà quindi di affondare nel mare di debiti che la minaccia, va chiarito un punto a proposito dei fondi di investimento sventolati da qualche sbandieratore a suon di “sarebbe” “parrebbe” “dovrebbe” (un espediente per mettere un po’ di pepe nella minestra araba?). Qualora l’offerta di uno di questi fondi pervenisse in tempo utile per salvare la Sampdoria (ovvero entro un mese, il 16 dicembre si devono versare 31 milioni di imposte) non potrebbe essere inferiore alla somma fissata per i due concordati dal tribunale di Roma: 33 milioni di euro. Questa offerta dovrebbe pareggiare non soltanto i 33 milioni fissati dal tribunale fallimentare di Roma ma anche i 40 milioni dell’offerta a suo tempo presentata dallo sceicco e accettata dal trustee Vidal. Lo dice la legge e lo conferma Vidal (il quale smentisce che un qualsivoglia soggetto sia presente in data room). Lo suggerisce pure il semplice buonsenso. Se il trustee accettasse un’offerta inferiore a quella fissata dal tribunale danneggerebbe i creditori delle due società in concordato di Ferrero. No way insomma. Ma a questo punto è pura teoria. I giochi sono fatti.

Link to comment
Share on other sites

E' bagarre su Sampdoria: all'avanzata delle truppe cammellate arabosunnite rispondono con veemenza  gli yankee sui loro quarter horse sparando cazzate con i loro winchester; gli anglosassoni osservano altezzosi e perplessi prontia intervenire con la loro temutissima carica di cavalleria pesante. Sul campo di battaglia anche i franchi, eredi della nobile stirpe dei Capetingi, profumatissimi spettatori nelle loro vesti lilla  decisamente un po' fru fru. Nel marasma Vidal non ci capisce più un cazzo e accetta un'offerta di 40 mila lire, mentre il CdA in saio francescano e sandali gira le campagne facendo la questua. 

HASTA LA VICTORIA SIEMPRE. QUE VIVA SAMP&DORIA

ps: volano facciate nel culo come se non ci fosse un dopodomani

  • Haha 5
Link to comment
Share on other sites

Mi par di capire che ci hanno comprato in 3 e al contempo resta ferrero.

La proprietà sarà a turnazione. Il venerdi gli arabi non possono perchè è giorno per la preghiera pubblica e Sabato è festa, quindi loro potrebbero dalla domenica al giovedi. Il fondo americano è composto da capitali ebrei, quindi anche per loro niente sabato per rispettare lo shabbat, inoltre hanno preteso che durante le giornate di nba (praticamente quasi ogni giorno) cedono il turno. ferrero si prende il we perchè si ritiene il più portato nelle interviste pre e post partita. Per gli inglesi non ci sono particolari problemi, ma fanno sapere che nelle Bank holidays non vogliono essere disturbati.

Per la presidenza invece le vecchie glorie dello scudetto faranno uno schema 4-4-2, Pagliuca presiede il primo giorno e poi si ruota partendo dalla difesa. Anche Mancini sarà della partita dichiarandosi soddisfatto dell'esperienza con la nazionale chiusa con la brillante prestazione in terra asburgica .

in quanto agli altri ruoli, agli arabi sarà lasciata la compilazione dei comunicati stampa e gestione sito, Parodi si occuperà dei rapporti con la stampa. Ai fondi l'arduo compito di organizzare party aziendali e attività di gruppo. Di Silvio social media manager e rapporti con tifoseria. Al plenipotenziario saranno dati pieni poteri sulla gestione di Sampdoria esport, Vidal alla tesoreria, Althani a samp Women.

Edited by Austrodoriano
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...