Vai al contenuto
luigi60

fair play finanziario

Recommended Posts

ti vediae che rie ....

 

Verso il nuovo fair play finanziario: dal 2018-2019 obbligatori i bilanci online

Dalla prossima stagione ogni società che parteciperà alle competizioni europee dovrà pubblicare obbligatoriamente il bilancio sul proprio sito internet, con tanto di rapporto dei revisori dei conti.

E’ questa, secondo quanto riportato dal quotidiano La Repubblica, una delle principali novità del cosiddetto Fair Play Finanziario 2.0, l’aggiornamento per il triennio 2018-2021 del regolamento Uefa sulle finanze dei club.

La discussione, tra l’Uefa e le associazioni di leghe, club e giocatori, è ancora in corso ed è stata approfondita in un workshop a Roma. Ma a maggio le linee guida dovrebbero diventare norme, in vigore già per la prossima stagione.

 

Secondo la Uefa l’attuale versione del fair play finanziario ha dato ottimi risultati nel riequilibrio tra entrate e uscite. L’impianto generale sarà dunque confermato, ma sarà integrato con ulteriori regole per la trasparenza.

lg.php?bannerid=102&campaignid=22&zoneid

Insieme all’obiettivo del competitive balance, l’equilibrio competitivo tra le 12 big e le altre squadre, sotto la presidenza di Ceferin la Uefa persegue infatti la massima trasparenza nei conti.

Si profila, oltre alla messa online dei bilanci, l’obbligo per tutti i club di rendere note le commissioni pagate agli agenti e di armonizzare la redazione dei bilanci a livello europeo e nazionale, evitando disparità nella contabilizzazione di diritti tv e mercato.

Lo sbilancio eccessivo in una sessione di mercato potrà essere monitorato con più elementi di giudizio e farà suonare l’allarme: potranno essere anticipati i controlli e richiesti alle società i budget annuali.

La stretta dell’Uefa e quella della Fifa sul monopolio dei grandi procuratori non sono tuttavia le uniche novità in materia di finanza applicata al calcio. Ce n’è una rilevante di natura politica.

Il Consiglio d’Europa ha approvato mercoledì scorso un documento, votato a larghissima maggioranza dall’assemblea parlamentare, in cui invita l’Unione Europea a creare un osservatorio indipendente sul governo del calcio, incaricato in particolare di vigilare sulle storture del mercato: stipendi fuori controllo e transazioni per somme abnormi.

Il caso Neymar, col passaggio del brasiliano dal Psg al Barcellona per 220 milioni di euro, ha dunque innescato il dibattito anche a Strasburgo. «Troppo denaro nuoce al calcio e lo uccide: bisogna evitare che si autodistrugga » , ha concluso la parlamentare lussemburghese Anne Brasseur.

 

http://www.calcioefinanza.it/2018/01/27/verso-il-nuovo-fair-play-finanziario-dal-prossimo-anno-obbligatori-bilanci-online/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per favore, siamo seri, non scherziamo proprio. La Banca d'Italia ha forse vigilato sulle banche? La Consob ha vigilato?

I bilanci vengono "controllati" dalle società di revisione, che ricevono l'incarico da chi dovrebbero revisionare. Che siano on line o off-line, poco importa. Banca d'Italia, Consob, Covisoc sono come il CNEL: enti inutili, andrebbero chiusi e si risparmiarebbe qualche soldo.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Io chiuderei anche la Croce Rossa, Unicef, il circolo Caccia e Pesca e il club juve di montecitorio.

Questo per essere seri.

Modificato da gradinatasud

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliminiamo tutti i controlli, anche i semafori sono inutili fanno solo perdere tempo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, Robi dice:

eliminiamo tutti i controlli, anche i semafori sono inutili fanno solo perdere tempo.

a Napoli l'han già fatto!

post scriptum: io non sono esattamente così convinto si risolva tutto in una bolla di sapone, ed in una dichiarazione d'intenti

ma vedremo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di sicuro la Sampdoria negli ultimi 3 anni ha fatto passi enormi sotto questo punto di vista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, mache dice:

Di sicuro la Sampdoria negli ultimi 3 anni ha fatto passi enormi sotto questo punto di vista.

senza ombra di dubbio, e contemporaneamente investendo sulle "strutture"

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, labbrodinovisad dice:

senza ombra di dubbio, e contemporaneamente investendo sulle "strutture"

Una bella casa per i ragazzi delle giovanili, l'operazione, dal costo di 8 milioni, è stata finanziata con un mutuo di 5,6 milioni del Credito Sportivo.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come è normale che sia

Con tutti i finanziamenti di questo mondo, invece , abbiamo tenuto Bogliasco in stato discutibile per qualche decennio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)
44 minuti fa, Robi dice:

Una bella casa per i ragazzi delle giovanili, l'operazione, dal costo di 8 milioni, è stata finanziata con un mutuo di 5,6 milioni del Credito Sportivo.

Scusa ma da come scrivi sembra che tu voglia rimarcare in maniera negativa il ricorso ad un finanziamento.

Come se chiedere un finanziamento fosse da furbi o addirittura reato, non so.

Pensa che c'è chi compra i calciatori facendo i finanziamenti......e non col Credito Sportivo....

Modificato da cillo2461
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Robi dice:

Una bella casa per i ragazzi delle giovanili, l'operazione, dal costo di 8 milioni, è stata finanziata con un mutuo di 5,6 milioni del Credito Sportivo.

I mutui prevedono che il contraente restituisca ciò che gli è stato prestato oltre ad un interesse  pattuito al momento del prestito 

 

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 18/5/2018 at 16:20, Robi dice:

Una bella casa per i ragazzi delle giovanili, l'operazione, dal costo di 8 milioni, è stata finanziata con un mutuo di 5,6 milioni del Credito Sportivo.

Come è logico che avvenga, nessuna azienda o nessuna squadra usa i soldi disponibili/in cassa per operazioni simili.

A me poi questi tuoi discorsi, oggi, mi fanno solo ridere, con una Sampdoria con 33 milioni di patrimonio netto.......:)

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi domando come un club possa essere escluso dalle competizione europee ma - sugli stessi presupposti di esclusione - non debba essere penalizzato nel campionato italiano.

A che serve la COVISOC?

E due parole andrebbero spese per le fantasmagoriche plusvalenze dell'Inter per "rispettare il fair play finanziario" grazie all'intervento di un presidente bicolore (anzi per la verità pare che siano due) che si inventa commercialista e si ingegna, con l'Inter, tirando fuori dal cilindro le iperplusvalenze. Per la serie le plusvalenze con il buco.

Ma c'è ancora la COVISOC?

 

  • Like 1
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, djsmith dice:

Mi domando come un club possa essere escluso dalle competizione europee ma - sugli stessi presupposti di esclusione - non debba essere penalizzato nel campionato italiano.

A che serve la COVISOC?

E due parole andrebbero spese per le fantasmagoriche plusvalenze dell'Inter per "rispettare il fair play finanziario" grazie all'intervento di un presidente bicolore (anzi per la verità pare che siano due) che si inventa commercialista e si ingegna, con l'Inter, tirando fuori dal cilindro le iperplusvalenze. Per la serie le plusvalenze con il buco.

Ma c'è ancora la COVISOC?

 

Della serie, in Europa non puoi "barare" ma in Italia fai quello che ti pare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora a breve ci sarà qualcuno che proporrà di uscire  dall'Europa 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, djsmith dice:

 

Ma c'è ancora la COVISOC?

 

Io so che c'è la Sogegross.  

Comunque quelli non sanno proprio cosa sia il fair play ne' finanziario ne' etico ne' niente. 

  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

230 mln di acquisti l’anno scorso il Milan , quest’anno tocca all’Inter che tra l’altro sta pasticciando con le plusvalenze con i ratti ...

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, luigi60 dice:

230 mln di acquisti l’anno scorso il Milan , quest’anno tocca all’Inter che tra l’altro sta pasticciando con le plusvalenze con i ratti ...

Le ultime voci riferiscono....anche con noi. Voci. Speriamo di fermarci li.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 28/6/2018 at 16:18, djsmith dice:

Mi domando come un club possa essere escluso dalle competizione europee ma - sugli stessi presupposti di esclusione - non debba essere penalizzato nel campionato italiano.

A che serve la COVISOC?

E due parole andrebbero spese per le fantasmagoriche plusvalenze dell'Inter per "rispettare il fair play finanziario" grazie all'intervento di un presidente bicolore (anzi per la verità pare che siano due) che si inventa commercialista e si ingegna, con l'Inter, tirando fuori dal cilindro le iperplusvalenze. Per la serie le plusvalenze con il buco.

Ma c'è ancora la COVISOC?

 

Ma io non capisco ad esempio perche' siano esclusi dall' europa per questioni finanziarie, ma possano comunque fare mercato... gli facciamo fare un' altra campagna acquisti milionaria e attendiamo l' anno prossimo per accorgerci che non potevano permetterselo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se ho capito bene sono stati puniti per violazioni al fairplay finanziario consumate tra il 2014 ed il 2017.

Se ne faranno altre nel 2018 è probabile vengano di nuovo puniti.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh, il milan può giocare in E.L. lo ha stabilito il TAS di losanna, ora la palla torna all'uefa... (che coincidenza proprio ora che han cambiato padrone)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, Robi dice:

Beh, il milan può giocare in E.L. lo ha stabilito il TAS di losanna, ora la palla torna all'uefa... (che coincidenza proprio ora che han cambiato padrone)

In realtà il cambio di proprietà è stato la chiave di volta (massimo) del ricorso: il cinese, del quale non si sa niente, non ha pagato ed Elliot ha preso il controllo del Milan.
Il TAS ha ritenuto credibile il nuovo proprietario ed ha accolto il ricorso, non c'entrano le coincidenze 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×