Jump to content
Sign in to follow this  
labbrodinovisad

Uc Sampdoria vs Lazio

Recommended Posts

19 minuti fa, Daitarn dice:

In un campionato di livello oggettivamente mediocre, con la classifica spezzata in due, una squadra che insegue determinati obiettivi non può perdere in casa con il Frosinone, perdere quasi tutti gli scontri diretti, fallire sistematicamente ogni partita della svolta e perdere così male a Bologna (per citare l'ultima partita in cui non siamo di fatto scesi in campo, non certo l'unica) senza la minima reazione........

io sul discorso scontri diretti però non sono d'accordo.

di tutte quelle davanti abbiamo perso male solo col toro A/R e parzialmente con la roma, con inter e lazio abbiamo chiaro come sono andate le cose qui a marassi, col milan, napoli e atalanta  pari e patta. quindi non è ciò che mi disturba.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
28 minuti fa, Daitarn dice:

In un campionato di livello oggettivamente mediocre, con la classifica spezzata in due, una squadra che insegue determinati obiettivi non può perdere in casa con il Frosinone, perdere quasi tutti gli scontri diretti, fallire sistematicamente ogni partita della svolta e perdere così male a Bologna (per citare l'ultima partita in cui non siamo di fatto scesi in campo, non certo l'unica) senza la minima reazione.

La partita di ieri è emblematica: primo tempo pauroso, errori individuali, errori di valutazione (Colley probabilmente non doveva proprio giocare), zero reazione al doppio svantaggio, espulsione e rischio imbarcata; strigliata del Mister, poi reazione, sangue agli occhi, gol, rischio di prendere il terzo ma ancora maggior rischio di pareggiare e poi chissà cosa sarebbe successo, sotto di un uomo... questo ti dimostra che differenza può fare giocare con il sangue agli occhi e la volontà di vincere o giocare senza mordente.

Il primo problema è mentale, perché se vuoi ottenere qualcosa la prima cosa da coltivare è la costanza. Sul lavoro se vuoi ottenere un obiettivo cosa fai, ti fai il culo quadrato per un giorno e poi dormi i quattro giorni successivi o dai il massimo ogni fottuto giorno?

Se a Bologna, contro il Torino, contro il Frosinone, contro la Roma, tanto per fare qualche esempio, fossimo entrati in campo con la rabbia e la determinazione del secondo tempo di ieri, non pensi che i risultati sarebbero stati diversi? Non abbiamo la controprova, ma io sono convinto che qualche punto in più lo avremmo.

Poi come dici giustamente tu ci sono altre questioni: giochiamo solo in un modo, e se ti chiudono le vie centrali ti hanno già mezzo messo nel sacco, ma durante l'anno abbiamo visto qualche volta giocatori più larghi sulle fasce... Jankto ad esempio quest'anno ha faticato, ma sta iniziando a farsi più intraprendente e sono convinto che l'anno prossimo sarà molto importante per noi... certo che però i suoi potenziali cross oppure quelli belli tesi di Murru chi va a prenderli? Defrel e Quagliarella che a malapena arrivano a 180 cm? Caprari? Sau? Chiaro che Giampaolo non è il Messia, e anche lui dovrebbe crescere... ma sarà difficile che cambi il suo credo calcistico, o che lo imbastardisca magari con uno grosso davanti (che avevamo... lasciamo perdere) per sbloccare le partite difficili.

Il problema numero uno, a mio modestissimo parere, resta la determinazione incrollabile a raggiungere un obiettivo che ogni professionista (nel caso di un calciatore anche strapagato) dovrebbe avere, e troppo spesso i nostri "dimenticano".

Non chiedermi perché, io non sono un allenatore e non li ho sotto gli occhi tutti i giorni, Giampaolo si e dice che il problema principale è quello: non sarà il Messia ma quello è il suo lavoro e siamo tutti d'accordo sul fatto che lo sappia fare

Ok ma ti eri già spiegato benissimo prima.

Rispetto il tuo pensiero ma per me non è così, cioè non credo sia un problema di rabbia e determinazione, anche perchè dovremmo essere proprio sfigati visti tutti i calciatori che si sono succeduti in questi anni, li becchiamo tutti "distratti".

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il robypensiero è questo:

dalla designazione arbitrale si è capito che non la partita era più difficile del previsto.

sarà un caso che con l'arbitro Maresca di Napoli non siamo mai riusciti a vincere una partita.

Poi concordo sia con cillo sia con daitarn. Ma alla fine del campionato le forze in campo vengono rispettate. La posizione raggiunta rispecchia la forza della squadra anche avendo il capocannoniere del torneo. I giocatori a fine campionato sentono anche  le sirene del calciomercato e quindi si distraggono un po' troppo... nessuno alla Sampdoria può essere certo della sua permanenza tranne i tifosi, e il senso di appartenenza, quello che veramente può farti farle il salto dell'asticella va a farsi benedire.

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Robi dice:

Il robypensiero è questo:

dalla designazione arbitrale si è capito che non la partita era più difficile del previsto.

sarà un caso che con l'arbitro Maresca di Napoli non siamo mai riusciti a vincere una partita.

Poi concordo sia con cillo sia con daitarn. Ma alla fine del campionato le forze in campo vengono rispettate. La posizione raggiunta rispecchia la forza della squadra anche avendo il capocannoniere del torneo. I giocatori a fine campionato sentono anche  le sirene del calciomercato e quindi si distraggono un po' troppo... nessuno alla Sampdoria può essere certo della sua permanenza tranne i tifosi, e il senso di appartenenza, quello che veramente può farti farle il salto dell'asticella va a farsi benedire.

quest'anno però di sirene dei giocatori (che comunque valgono per tutte le squadre) non se ne sono sentite molte, con l'eccezione forse di Andersen , a cui però si può giusto rimproverare Bologna

semmai si potrebbe obiettare che sono quattro mesi che si parla più di possibili cambi al vertice societario che di calcio giocato

basta vedere anche noi quanto scriviamo nelle discussioni sulle partite

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cmq Gianpaolo non dice che è un problema di rabbia voglia e determinazione, ma dice che sbagliano approccio per incapacità a gestire situazioni ad alta tensione 

Non vorrei ripetermi, ma ricordate se potete ciò che si diceva della Sampdoro

Ps: Mi pare che il calciomercato quest'anno non c'entri un emerito cazzo, perché se mai influirebbe a tempi alterni: primo tempo tutti dai procuratori secondo tempo tutti.fedelissimi con contratti decennali

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque ragazzi domenica così come contro il bologna il problema è stato di mentalità e non di modulo di gioco, di preparazione atletica, di qualità dei giocatori od altro.

Non è la prima volta che ci capita di regalare letteralmente un tempo e magari fare bene l'altro tempo (senza cambiare niente). E non sto dicendo che i giocatori lo fanno volontariamente e che a loro piace prenderselo nel culo per 45 minuti e poi dare il cambio e metterlo loro nel culo.

Dico solo che ci capitano queste fasi di black out e sono più frequenti nei finali di stagione. Alla fine è il lavoro di Giampaolo e della squadra  e vengono lautamente compensati per cercare di migliorare e secondo me questa è una cosa su cui possono fare meglio 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Erreci dice:

Cmq Gianpaolo non dice che è un problema di rabbia voglia e determinazione, ma dice che sbagliano approccio per incapacità a gestire situazioni ad alta tensione 

Non vorrei ripetermi, ma ricordate se potete ciò che si diceva della Sampdoro

Ps: Mi pare che il calciomercato quest'anno non c'entri un emerito cazzo, perché se mai influirebbe a tempi alterni: primo tempo tutti dai procuratori secondo tempo tutti.fedelissimi con contratti decennali

la chiamavano la bella addormentata nel Boskov

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
16 minuti fa, labbrodinovisad dice:

la chiamavano la bella addormentata nel Boskov

Mah ....o che gli spettabili utenti sono tutti giovani o son tutti talmente vecchi da avere l'alzheimer

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Erreci dice:

Mah ....o che gli spettabili utenti sono tutti giovani o son tutti talmente vecchi da avere l'alzheimer

immaturi, viziati, non motivati a sufficienza perché coccolati nella bambagia, capaci di partitoni e contemporaneamente di scivoloni con Como, Avellino, Cagliari ecc ecc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bari - Sampdoria tricolore sul petto - 1 a 1 

Sampdoria tricolore sul petto - Inter 4 a 0

cosi tanto per dire ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Sampdoria - Avellino 0-2

 

BARBADILLO (2)

 

 

N.d.R. l'utente mviass deve aver confuso due sconfitte consecutive in casa con il maledetto Avellino, facendole diventare una gara sola

Edited by mviass

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, mviass dice:

Sampdoria - Avellino 0-2

 

BARBADILLO (2)

 

 

N.d.R. l'utente mviass deve aver confuso due sconfitte consecutive in casa con il maledetto Avellino, facendole diventare una gara sola

e nella Sud venne improvvisato sul momento uno striscione a bomboletta con sopra scritto TIFOSO DI MERDA NON FISCHIARE, VATTENE!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

6 minuti fa, labbrodinovisad dice:

Comunque appena rivisto il presunto fallo da espulsione di Ramirez, che neppure lo tocca..... MARESCA DEVI MORIRE MALISSIMO!!

 Linetty? ha fatto fallo sul laziale che è caduto addosso a Ramirez che stava arrivando in corsa. In malafede e incapace, se hai deciso di lasciarci in 10 almeno fallo bene. Sta merda

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, PicchiaRomei dice:

 

 Linetty? ha fatto fallo sul laziale che è caduto addosso a Ramirez che stava arrivando in corsa. In malafede e incapace, se hai deciso di lasciarci in 10 almeno fallo bene. Sta merda

Non me lo ricordate. Forse avremmo perso lo stesso ma sembrava quasi che il merda provocasse. Se sei incapace o in malafede cambia poco alla puzza di merda che emana

Share this post


Link to post
Share on other sites

MI stuzzica sto tema della mentalità , della rabbia , della voglia , dell'atteggiamento.

Allora.

Inizia la partita , pronti via facciamo un errore individuale la lazio ringrazia e siamo sotto di uno. Loro si mettono lì ad aspettarci e noi come sempre cerchiamo di fare il nostro gioco fatto di scambi nel tentativo di trovare l'uomo tra le linee, l'inserimento delle mezze ali e via andare.

Io non vedo gente che cazzeggia o che non ne ha voglia, vedo gli altri la lazio che stanno li non si sognano minimamente di pressarci alto per darci spazio nelle giocate in avanti e noi cozziamo contro il loro muro,ci ammassiamo al limite della loro area, non troviamo spazi , non ci riescono giocate illuminanti e perdiamo palla e loro ripartono. In più non è che ripartono con Radanovic ma ripartono con Correa , Parolo, Caicedo insomma non proprio degli scappati di casa e ripartono contro i nostri difensori avendo spazi enormi davanti.

Nel frattempo l'arbitro fa tuto quello che può per spianare la strada ai laziali ed innervosire i nostri.

Risultato ennesima ripartenza , prendiamo il secondo ed andiamo negli spogliatoi sotto di 2.

Ripresa

Ripartiamo messi in modo diverso, con due centrocampisti centrali , due esterni ed il solo Quagliarella davanti. Sfruttiamo molto più le fasce , utilizzando tutto il campo in larghezza, non intasiamo più la trequarti loro magari un po' rilassati, facciamo il 2 a 1 che ci fa capire che si può fare e viene fuori un'altra partita. Ma purtroppo non basta e finisce così.

Io sta storia della mentalità non la digerisco proprio.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, labbrodinovisad dice:

Comunque appena rivisto il presunto fallo da espulsione di Ramirez, che neppure lo tocca..... MARESCA DEVI MORIRE MALISSIMO!!

Labbro non lo ha ammonito per il fallo ma perchè mentre quello cadeva, Ramirez ha pensato di camminargli sulla caviglia. che lo abbia fatto o meno volontariamente non lo so ma nel dubbio e per come satava andando l'arbitraggio me lo sarei evitato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
15 minuti fa, cillo2461 dice:

MI stuzzica sto tema della mentalità , della rabbia , della voglia , dell'atteggiamento......

Io sta storia della mentalità non la digerisco proprio.

Cillo se non vuoi chiamarla mentalità ok, però se nel primo tempo la palla girava lenta, abbiamo sbagliato una valanga di appoggi semplici, abbiamo lanciato il compagno in profondità e non c'era nessuno, a tutto questo un nome lo puoi dare. o svagati o poco concentrati o distratti , fatto sta che non c'era la "cattiveria" sportiva giusta, cosa che poi invece abbiamo avuto nel 2° tempo dove abbiamo anche tirato qualche stecca nelle gambe.

se poi il cambio di marcia c'è stato solamente per il cambio di posizioni in campo non lo so, ma credo che di mezzo ci sia anche quello che si chiama "amor proprio" e che credo Gian e Paolo gli hanno ricordato nell'intervallo. ma io non ero nello spogliatoio e non lo sapremo mai ...

Edited by boskov62

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Se il problema è l'amor proprio ( o i vari sinonimi che preferiamo) a che servono allenatori, tattiche ,metodi ecc. ?

Abbiamo una squadra di ragazzini che si distraggono , a volte non si concentrano e quindi perdono. Però basta sgridarli ed ecco lì che si svegliano.

Io lo trovo un po' semplicistico anche perché ci sono gli avversari ed a volte dipende anche da loro non riuscire a giocare bene o a fare quello che si dovrebbe.

Qualche volta è capitato anche a noi farlo agli altri o no ?

 

 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi son delle sottomerde prive di smor proprio e necessitano di cazziatoni continui per far si che giochino come dio comanda

Se davvero è così vendiamoli tutti 

Senza leggere Cillo scrivo le stesse cose: inizio a preoccuparmi 

Share this post


Link to post
Share on other sites

scritto così è troppo semplice, non è che se gioco male e poi ti sgrido allora dopo giochi bene, ci sono anche gli altri e non puoi eliminarli. però se entri in campo "mollo", i cazziatoni e le urla negli spogliatoi negli intervalli ci stanno e ci son sempre stati (quante volte ci siamo detti "speriamo che nell'intervallo gli dia una sveglia?). a volte servono a volte no. l'allenatore serve anche a questo oltre a dare un'impronta al gioco con schemi e quant'altro. ma da soli gli schemi ed i moduli non servono se non ci metti anche dell'altro

ieri complice anche ad una diversa disposizione in campo dovuta anche all'uomo in meno e al fatto che ormai da perdere c'era più ben poco, nel secondo tempo un cambiamento nel carattere c'è stato. oppure me lo sono sognato io

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Leggo sempre che se le cose.non vanno o si perde una partita è sempre per il mancato salto di qualità la mancanza di cattiveria o attenzione ecc ecc...io anche domenica nel complesso ho visto una buona samp , anzi quest anno penso che la squadra abbia sempre fatto il suo sia nelle vittorie che nelle sconfitte, penso che la strada sia quella giusta..gli altri anni come lo scorso campionato si poteva dire che alcune partite proprio non c'erano né con le gambe né con la testa,ma in questa stagione la squadra ed i giocatori mi son sembrati sempre che si impegnassero tutti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, cillo2461 dice:

 

Se il problema è l'amor proprio ( o i vari sinonimi che preferiamo) a che servono allenatori, tattiche ,metodi ecc. ?

Abbiamo una squadra di ragazzini che si distraggono , a volte non si concentrano e quindi perdono. Però basta sgridarli ed ecco lì che si svegliano.

Io lo trovo un po' semplicistico anche perché ci sono gli avversari ed a volte dipende anche da loro non riuscire a giocare bene o a fare quello che si dovrebbe.

Qualche volta è capitato anche a noi farlo agli altri o no ?

 

 

Forse però manca un po' non di concentrazione o cattiveria, ma di convinzione nei propri mezzi, di poter fare la partita con tutti. Tornando alla Samp d'oro il lavoro di Boskov appena arrivato è stato quello di convincere i giovani che erano forti. Ed i discorsi di Giampaolo di alzare l'asticella secondo me si riferiscono a questo e non certo a mancanza di impegno, che per me è l'unica cosa di cui non si possono accusare.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però con tutto il rispetto paragonare quella samp a quella di oggi è una sfida impari...x quanto si può dire che quella samp abbia avuto delle partite a vuoto, ma parliamo di una squadra che ha vinto coppa Italia, scudetto, supercoppa, coppa coppe e quasi una coppa campioni. ..scusate se è poco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...