Vai al contenuto
Robi

plusvalenze

Recommended Posts

inoltro quello ho letto per rendervi partecipi di una eventuale discussione sul tema in questione

Pubblicato il 14-03-2019 | 09:00 da Redazione
Il Fatto Quotidiano - La bolla sta per scoppiare: il nuovo doping delle plusvalenze, nel mirino 7 squadre
"La bolla sta per scoppiare: il nuovo doping delle plusvalenze". Così titola l'edizione odierna del Fatto Qutidiano che fa luce su
particolari valutazioni di calciatori fatte da alcune società negli ultimi anni. Il sospetto, molto fondato, è che si trattino di
plusvalenze fittizie per coprire grosse perdite di bilancio: "L’allarme eÌ suonato la sera di domenica 10 marzo. Nel bel mezzo
dell’appuntamento tv nazional-popolare per eccellenza, il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina si eÌ messo a parlare di
“plusvalenze”. Il messaggio eÌ stato chiaro: “EÌ nostro compito attenzionare plusvalenze e scambi sospetti. Tutti gli scambi senza
finanza vanno segnalati alla Procura e segnaleremo alle societaÌ di revisione se alcuni elementi danno sospetti, facendole
intervenire. E obbligheranno una svalutazione della plusvalenza fittizia. I bilanci delle societaÌ di calcio rischiano di esplodere. Il
fenomeno delle plusvalenze eÌ il sintomo della crisi. Sembrano ricavi fittizi per nascondere le perdite e rinviare l’appuntamento
con la realtà".
Il Fatto Quotidiano evidenzia come nel 2016-17 le societaÌ di calcio hanno avuto uno sbilancio di 711 milioni tra costi e ricavi. Ma
hanno realizzato plusvalenze per 749 milioni: "l Genoa ha 173 milioni di debiti, tre volte il fatturato senza plusvalenze; l’Inter ha
668 milioni di debiti, quattro volte il fatturato senza plusvalenze. Il Milan, che fa relativamente meno plusvalenze e ha chiuso
l’ultimo bilancio in rosso di 135 milioni, ha debiti per 537 milioni; la Sampdoria ha 164 milioni di debiti, piuÌ del doppio del
fatturato senza plusvalenze". Nel mirino ci sono molte squadre: Genoa, Juve, Samp, Atalanta, Roma, Inter e Milan.
 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è possibile che ci possano mettere alla stregua di quelli là :testata:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Il tema , come lo definisci tu, è più complesso di quanto sembri e l'articolo in questione non è che dica cose nuove o mai sentite. Stesso dicasi per le affermazioni del Presidente Federcalcio , enunciazione di buoni intenti e niente più.

Se proprio dovessi sbilanciarmi in un cammento la prima cosa che mi viene da dire è che la plusvalenza non è , di per sè una cosa illegale, anzi è lo strumento di sopravvivenza finanziaria su cui si basano tutte le medio-piccole.

Se la Samp compra Skriniar a 1 e lo rivende a 10 non fa nulla di illegale o fittizio, stesso dicasi per le merde se comprano Piatek a 1 e lo rivendono a 20.

Diverso è se , ad esempio, se nella contropartita viene inserito un giovane sconosciuto della primavera e lo si valuta 5.

Ma in questo caso la Samp è stata implicata una volta e mi pare abbia pagato per questo e, negli ultimi anni non ricordo casi che possano configurare una valutazione fittizia.

Per le altre non so, cazzi loro.

Modificato da cillo2461
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me è un bel polverone per confondere mettendo nello stesso calderone operazioni lecite ed illecite.

Il Chievo è stato condannato perché ha fatte plusvalenze col Cesena che è poi fallito, per cui si è evidenziato con certezza che fossero fittizie.

E' un argomento dove è facile sostenere quello che si vuole, ad esempio 3 anni fa Rizzo è andato al Bologna (per 6 milioni?) e tutti criticavano la vendita, adesso è in B (non so se si è infortunato) e potrebbero dire che è stato sopravvalutato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ike Kalu plusvalutato nell'operazione con il Milan 

Per quel che ricordo pagarono entrambe le società: AD Marotta Presidente R. Garrone 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me è la società che hanno preso di mira è la juve,  I gobbi  nelle ultime sessioni di mercato hanno venduto a cifre importanti alcuni giocatori di secondo piano o ai margini del progetto tecnico, garantendosi laute pluslvalenze. Stefano Sturaro è diventato l'acquisto più oneroso della storia del cenoa: 1,5 milioni di euro di prestito e 16,5 milioni di riscatto, esercitato pochi giorni fa dai liguri. 18 milioni nelle casse della Juventus, che in questa stagione non lo aveva utilizzato nemmeno un minuto. Rolando Mandragora, in estate, era diventato invece il giocatore più pagato della storia dell'Udinese: 20 milioni di euro, (con diritto di riscatto dei bianconeri fissato a 24 milioni). L'elenco di operazioni di questo tipo in casa bianconera inizia ad essere rilevante. Romagna e Cerri a Cagliari, Lirola e Cassata al Sassuolo, Favilli sempre al Genoa, Audero alla Sampdoria, Caldara al Milan nell'affare Bonucci. Giovanissimi, giovani e meno giovani. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Erreci dice:

Ike Kalu plusvalutato nell'operazione con il Milan 

Per quel che ricordo pagarono entrambe le società: AD Marotta Presidente R. Garrone 

Ecco. Quello.

1 minuto fa, Robi dice:

Secondo me è la società che hanno preso di mira è la juve,  I gobbi  nelle ultime sessioni di mercato hanno venduto a cifre importanti alcuni giocatori di secondo piano o ai margini del progetto tecnico, garantendosi laute pluslvalenze. Stefano Sturaro è diventato l'acquisto più oneroso della storia del cenoa: 1,5 milioni di euro di prestito e 16,5 milioni di riscatto, esercitato pochi giorni fa dai liguri. 18 milioni nelle casse della Juventus, che in questa stagione non lo aveva utilizzato nemmeno un minuto. Rolando Mandragora, in estate, era diventato invece il giocatore più pagato della storia dell'Udinese: 20 milioni di euro, (con diritto di riscatto dei bianconeri fissato a 24 milioni). L'elenco di operazioni di questo tipo in casa bianconera inizia ad essere rilevante. Romagna e Cerri a Cagliari, Lirola e Cassata al Sassuolo, Favilli sempre al Genoa, Audero alla Sampdoria, Caldara al Milan nell'affare Bonucci. Giovanissimi, giovani e meno giovani. 

Allora se han preso di mira la Juventus , cosa che dall'articolo che hai postato non si evince quindi avrai altre fonti,  non succederà una beata minchia.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Accennando solo molto genericamente al punto nodale della problematica, un conto è la plusvalenza contabilmente corretta in virtù di prudenti criteri valutativi, un conto è il falso valutativo ossia una valutazione che si discosta irragionevolmente dai parametri di contabilità societaria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come già scritto la Plusvalenza di per se non è assolutamente cosa illecita e la questione come è stata posta dal fatto quotidiano non ha senso. 

Chiaramente nel caso di plusvalenze legate alle valutazioni di persone fisiche si può dare adito anche a  : considerazioni soggettive,  operazioni fittizie.

Però è intrinseco nel mondo stesso dello sport che gli atleti non siano un bene a valore costante ma estremamente fluttuante e dipendente da tantissime variabili. Alla fine si lavora sempre per cui ad esempio un giovane migliori col tempo e di conseguenza aumenti il proprio valore sul mercato (così come inversamente un giocatore per mille ragioni può perdere valore).

Calcolare il debito al netto delle plusvalenze quindi di per se non vuol dire nulla... Se io ho un debito di 10.000 euro e poca liquidità ma ad esempio ho un quadro fatto da un pittore appena morto che mi è schizzato di valore, io economicamente sono comunque considerato solido. Così come se una società chiede un prestito ad una banca non viene considerata la mera liquidità della società o il mero ricavo ma viene valutato il valore della società (che si compone da molti più fattori).

 

Quello che sarebbe interessante è quindi valutare eventualmente tutte le plusvalenze registrate e separare quelle estramamente sospette da quelle regolari e poi eventualmente valutare la situazione debitoria al netto di solo quelle appunto fraudulente o sospette.

 

Società come la Sampdoria vivono di plusvalenze, l'auto mantenimento deriva per buona parte dalla valorizzazione dei propri atleti, quindi saremo sempre soggetti a questo in maniera forte (a meno che da un giorno all'altro non si tiri su uno stadio di proprietà funzionante 7 giorni su 7, si vinca la champions, si crea un indotto di merchandising micidiale, si firmino contratti miliardari con sponsor e con tv etC).

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarebbe simpatico che venisse fuori che quelle del Doria son plusvalenze fittizie, significherebbe che Ferrero ci sta cacciando un mare di quattrini 

  • Like 1
  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tralascio come stanno riportando la notizia sedicenti siti di news sampdoriane... ad occhio non avendoci capito una beata minchia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il problema che sorge è questo e non la plusvalenza in se stessa, eccone un esempio:

La Juventus ha deciso di rinunciare definitivamente ad Andres Felipe Munoz Tello. I bianconeri hanno “cancellato” il diritto di recompra che vantano sul centrocampista colombiano, attualmente in forza al Benevento. Il giocatore era stato ceduto in estate ai giallorossi per una cifra pari a 2,5 milioni di euro e la Vecchia Signora si era riservata un’opzione di riacquisto per 8 milioni  al termine dei campionati 2019/20 o 2020/21. Un’opzione che i dirigenti della Juventus hanno deciso di far decadere prima dei termini previsti per poter iscrivere subito a bilancio la somma incassata dalla società del presidente Oreste Vigorito. Si tratta, per la precisione, di una plusvalenza pari a 1,89 milioni di euro. Tello, dunque, è a tutti gli effetti un calciatore del Benevento e lo sarà anche dopo la prossima estate,  lo stesso comportamento la juve lo ha fatto con noi con Audero.

Tutto normale? No, perché l’escamotage utilizzato dalla Juventus ha fatto insorgere una bufera che vede coinvolte le Leghe di A e B e Figc, una vicenda che rischia di alimentare polemiche e che potrebbe rappresentare un pericoloso precedente. Secondo i vertici dei campionati di A e B, i bianconeri avrebbero dovuto attendere le date fissate, come da accordi, per rinunciare al diritto di recompra e per poter mettere a bilancio la cessione del colombiano. La Juventus ha invece accelerato i tempi e per farlo ha spedito una lettera in Figc per informare la federazione dell’operazione su Tello.

Di seguito uno stralcio dell’articolo pubblicato su Il Fatto Quotidiano: “Per aggirare il diniego la Juve spedisce una lettera in Figc, un gesto che nei casi del genere viene definito “irrituale”, per informare la federazione dell’operazione su Tello. Contattati , la Figc fa sapere che ha solo preso atto della comunicazione e la Juve spiega che la rinuncia era una “mera facoltà”, non una alterazione del patto col Benevento. Per la Lega il precedente è assai pericoloso, perché crea un lassismo sui contratti con il diritto di recompra , usati per raccattare plusvalenze, e suggerisce ai presidenti di rivolgersi alla Federcalcio per scavalcare le leghe di appartenenza”. 

 

 
 
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Queste vicende mi appassionano in modo morboso, quasi quasi mi abbono al Fatto Quotidiano

Sono assetato di notizie sulle plusvalencia

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa Robi me lo spieghi con parole tue , perchè io non ci ho capito un cazzo.

Cioè la Juve da tizio al Benevento per tot milioni , dicendo però, tar un paio di stagioni lo ricompro a tot milioni : domanda il contratto dice  A "lo ricompro sicuro" oppure dice B "se mi gira lo ricompro se no te lo lascio" ? Nel caso B dice "te lo lascio e siamo pari" oppure dice "te lo lascio però mi cacci altri tot milioni" ? Potrei proseguire , ma è solo per dire che se non leggi il contratto non sai di che parli.

Poi i tot milioni il Benevento alla Juve li ha dati ? Quando ? Perchè se il contratto prevede che li abbia versati subito a bilancio ci dovrebbero già essere in qualche forma. Se invece non li ha versati torniamo sempre li, cosa prevede il contratto ? "ora non me li dai ma se non ricompro allora me li versi e se ricompro li scontiamo" o che altro ?

No perchè se è come l'ultima ipotesi non ci vedo nulla di che nel fatto che la Juve rinunci , che il Benevento paghi e che la Juve registri a bilancio l'operazione.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il diritto di recompra è quello che in europa e anche in italia ha sostituito le comproprietà e funziona così io ti vendo un giocatore ma se voglio me lo riprendo a cifre e in tempi pattuiti , da quello che ho capito io non è obbligatorio, non conosco i meccanismi con cui vengono messe a bilancio quelle cifre,  però se le leghe in questo caso A e B hanno sollevato il problema vuol dire che qualche vizio di forma c'è,  basta un fax di una società di calcio alla federcalcio per annullare un contratto scavalcando la lega o le leghe di competanza mi sembra non completamente corretto.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, cillo2461 dice:

 se non leggi il contratto non sai di che parli.

Verità Verità.

Che poi tutto questo clamore nasce dai siti web spazzatura legati al mercato (e al napule in particolare) dove da settimane si grida allo scandalo per il fatto che la juve ha fatto queste operazioni. In breve: persone (di parte) che parlano in modo approssimativo di argomenti che non conoscono, traggono conclusioni immotivate, le rilanciano come notizie certe; queste notizie certe vengono riprese da altri siti gestiti da persone approssimative e così via... Grande giornalismo insomma, culminato nell'articolo de il Fatto in cui non si capisce letteralmente un cazzo.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A parlarne in maniera generica senza approfondimenti è stato Gabriele Gravina che forse un po' di competenza sull'argomento può averne, poi che i giornali ci ricamino su è un dato di fatto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Conclusione: utente robi ha trovato un'altra indagine da effettuare 

Per la serie "a noi non la si fa"

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Peccato Gravina dica anche che sia pressoché indimostrabile il reale valore di un giocatore e quindi la relativa quotazione

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, labbrodinovisad dice:

Peccato Gravina dica anche che sia pressoché indimostrabile il reale valore di un giocatore e quindi la relativa quotazione

 

La faccenda si complica .... MI6 e NSA paiono implicate nella vicenda assieme a Mossad e agenzie private .....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)
4 ore fa, Robi dice:

A parlarne in maniera generica senza approfondimenti è stato Gabriele Gravina che forse un po' di competenza sull'argomento può averne, poi che i giornali ci ricamino su è un dato di fatto.

l'unica dichiarazione ufficiale di Gravina in merito all'argomento che ho trovato è quella qui sotto riportata da "Calcio e Finanza" e non mi pare possa prefiguarare chissà quali sconquassi

lg.php?bannerid=121&campaignid=27&zoneid

“Difficile entrare nel merito dell’istituto di molte plusvalenze perché è un problema civilisticamente serio e neanche un giudice ordinario ora è in grado di stabilire il valore effettivo di un calciatore, ma vanno tenute sotto controllo e posso dire che ci sono altri piccolissimi ritocchi nei bilanci che spostano gli indici in maniera significativa. Lì ci metteremo mano”. Lo dice il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, a margine del comitato di presidenza.

Ci sono anche società di Serie A importanti che hanno fatto scambi alla pari facendo plusvalenze vere con operazioni ineccepibili”, ha aggiunto il numero uno di via Allegri.

Modificato da cillo2461
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mhmmm .....era lui a parlare o un suo alias creato dal KGB ? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×
×
  • Crea Nuovo...