Vai al contenuto
cillo2461

Aspettative o speranze ?

Recommended Posts

Inviato (modificato)

Mi è capitato di leggere su facebook un'affermazione che nei modi in cui era espressa e per i fini per i quali era sostenuta mi ha un pò infastidito. Il fatto è che nella sostanza però c'è probabilmente del vero e volevo condividere con voi per vedere come la pensano le ,poche, eccellenti menti che pascolano questo forum.

In breve si sosteneva che la dimensione attuale della UC Sampdoria consenta alla stessa di avere come unico obiettivo la supremazia cittadina, in pratica vincere (in subordine non perdere) i derbies, arrivare sopra le merde (in subordine non retrocedere) e poco altro.

In definitiva una rivisitazione del Marottiano "discreto trend agonistico".

Personalmente se le cose fossero esattamente così non ne sarei così sconvolto ne tantomeno mi sentirei di pretendere (meritare) qualcosa di più, ho inserito il termine meritare perchè sempre leggo, sento che la tal squadra ed i tal tifosi non meriterebbero questo o quell'altro, e mi chiedo però chi a sto punto lo meriterebbe.

Voi che ne dite ?

Vi sentite intristiti da mancanza di ambizioni o demotivati da infimi obiettivi ?

O siete comunque felici di "urlare e di cantare per la UC Sampdoria ? "

Modificato da cillo2461

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

FELICITA'

NOI SIAMO QUA

VIVA LA SAMPDORIA IN SERIE A!

Io son daccordo con te, non mi intristisco e non penso di meritare ne tantomeno pretendo.... cioè ad esser daccordo con te un pò mi intristisco ma questo è un altro discorso:pffs:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me basta vederla in A stabilmente, rompere il belino a qualche grande e rendere grama la vita alle merde. Di fatto é più o meno quello che desideravo 40- 50 anni fa

A EL o CL non penso non per mancanza di ambizioni ma perché per disputare le Coppe necessita una rosa che ad oggi non ci possiamo permettere. 

 

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

sono tutti li, non scappa nessuno
questa è la stagione indimenticabile

(ancora 14 giorni e finisce il calo)

Modificato da branzi
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dire che sono allineato con l'esimio Erreci è persino pleonastico. aggiungo al vederla in A stabilmente un "senza patemi durante l'anno".

l'anno scorso, ma anche questo direi, è stato esemplare: ci siamo tolte delle belle soddisfazioni, abbiamo patito un finale da belino mollo, però non abbiamo mai rischiato nulla. adesso abbiamo iniziato facendo il culo ai pulcinella, ed era tanto che non succedeva, e ora siamo in una fase un pò negativa.

certamente che mi piacerebbe lottare e poi andare in EL ma poi questo richiederebbe un impegno soprattutto economico che non potremmo permetterci e per andare a fare figure barbine in giro allora me ne sto a casa.  capisco i giovani, in europa con la samp non sono mai andati e vorrebbero tanto farlo, ma poi i rischi sarebbero altissimi. Sul fatto di meritare qualcosa di diverso dall'attuale trend, credo che stiamo vivendo nel giusto contorno, un centro classifica con alcuni squilli di tromba. e se sono i derbies cittadini è meglio perchè quelli là devono anche soffrire un pò.

sul fatto di meritare di meglio....come tifoseria possediamo i requisiti necessari per un'attribuzione di merito o per ottenere un trattamento diverso (che vorrebbe dire sia positivo o negativo) ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Penso che la dimensione della Sampdoria sia questa, gli obbiettivi che ha fissato la società (ossia parte sinistra della classifica, di altro non ho sentito mai parlare esplicitamente) sono realistici e poterli perseguire vuol dire essere attrezzati per una stabile presenza in Serie A. Il discorso merde ci sta, ma preferisco, personalmente, arrivare qualche volta sotto (perchè magari quelli hanno azzeccato la stagione della vita) piuttosto che vincere i derby di serie B....

L'abbiamo detto mille volte, ormai il calcio va avanti con le regole del business, paperoni che mettono soldi di tasca propria, almeno in Italia, non ce ne sono più e in Europa me ne vengono in mente non più di due e sono casi talmente eclatanti che costituiscono l'eccezione, non la regola. Per cui, visto il contesto in cui la Sampdoria si trova ad operare, ossia città di non grosse dimensioni, con i problemi che ha e in cui deve, per forza di cose, dividere il mercato con un altro soggetto, vantando un seguito extracittadino inevitabilmente modesto, direi che tanto più di così diventa difficile fare.

L'unica strada per fare qualcosa di più sarebbe forse lo stadio ma questo rientra nel discorso del contesto, per cui non lo conto, oppure, ma non lo vorrei citare da quanto irrealistico mi pare, un poderoso aumento degli introiti TV che non sembra alle viste (dovrebbe infatti aumentare di parecchio, ma tanto parecchio, il totale incassato dalla Serie A e *contemporaneamente* cambiare il criterio di distribuzione in senso più equo, cosa impossibile in questo paese).

Perciò, dopo questo freddo discorso che a molti non piacerà, mi va bene quello che stiamo facendo, mi piace riuscire a cagare il cazzo alle grandi quando possibile e/o vedere la squadra esprimere un gioco divertente, spero nell'annata buona in cui magari agganciare un posto in EL ma senza che diventi un'ossessione o una delusione il non riuscire a farlo e, infine spero sempre di portare a casa bilancio positivo nei confronti delle merde a fine anno.

 

Modificato da Fried Funk
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A proposito di ambizioni, contestazioni, idealizzazioni e altre ...zioni


"Nella mia idea di calcio il presidente deve avere meno importanza: i tifosi dell'Arsenal non sanno nemmeno chi è, se lo incontrano per strada. Per la passione della gente ci sono lo stadio, che è come casa propria, l'allenatore, i giocatori. Il presidente è una figura che non c'è quasi più, dà indicazioni, fornisce finanziamenti."

Chi lo ha detto?

 

 

 

 

 

 

Enrico Mantovani 

 

 

 

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diciamo che porsi degli obiettivi puo' stimolare il rendimento

Io come tifoso vorrei sempre migliorare e arrivare magari a giocarmi qualcosa a partire dall'ambito nazionale: non mi sembra una bestemmia cercare di arrivare il piu' in fondo possibile magari ad una competizione snobbata dalle grandi come la coppa italia.

Io come molti altri credo che godrei come un facocero a vincere un altro di questi trofei, certo per fare certi discorsi c'e' bisogno di unita' di intenti da parte di tutte le componenti, e magari tra di loro dichiarare da subito che la CI sara' l'obiettivo primario.

Poi se cio' dovesse accadere mi godro' il momento, di quello che succedera' dopo e di come la societa' si organizzera' per affrontare eventuali "seccature" di coppe europee, ci pensero' (ci penseranno) al momento opportuno

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

La serie A, che è la nostra casa.

Bogliasco rinnovato,funzionale e nostro "per sempre".

I conti in ordine.

Giocarcela in Coppa Italia. 

Avere una casa (stadio) il più confortevole e personalizzato possibile.

Unire il più possibile il nome della Sampdoria al Ravano e ad altre iniziative simili.

Fare i secondi 70 anni uguali uguali ai primi 70 (però vincendo a Wembley...in cambio darei una coppa italia e una supercoppa italiana...:smile:)

Modificato da PotereBlucerchiato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Felicità e voglia di vederla dal vivo, senza nessuna malinconia.

Ogni anno fa storia a sé: potrà venire un anno con l'Europa o un anno in cui si dovrà di nuovo lottare per salvarsi. L'importante è vedere una squadra con voglia e carattere in serie A, che ogni tanto faccia il carretto alle "grandi", che rompa il culo ai bibini e a gasperini, che si giochi la Coppa Italia coi titolari.

L'importante è che i colori più belli del mondo sono quelli della nostra maglia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vederla dal vivo  .... ogni anno fa storia a se .... la curiosità di vedere che anno sarà  .... da 50 anni cosi e non ho nessuna intenzione di cambiare 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Devo essere sincero

A tutto quello che avete scritto voi aggiungo che ogni anno ho l'insano desiderio di vincere lo scudetto se vinciamo le prime due. 

Poi di andare in Champions se pareggiamo la terza. Va bene la Uefa quando ne perdiamo due di fila. 

E poi mi fa incazzare quando sbrachiamo, quando molliamo tutto, quando non vedo garra. 

Però vedete credo sia normale. 

Per me non abbiamo limiti e se ci sono mi convinco che per miracolo potremmo superarli. 

Ma la cosa più incredibile è che come mi succede con mio figlio, quando la Samp mi fa incazzare, l'incazzatura dura cinque minuti. 

Poi son di nuovo pronto a difenderla e coccolarla. Come se niente fosse. 

 

 

  • Like 9
  • Thanks 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Continuare a vederla e godicchiare quanto capita :zizi:

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Galway dice:

Devo essere sincero

A tutto quello che avete scritto voi aggiungo che ogni anno ho l'insano desiderio di vincere lo scudetto se vinciamo le prime due. 

Poi di andare in Champions se pareggiamo la terza. Va bene la Uefa quando ne perdiamo due di fila. 

E poi mi fa incazzare quando sbrachiamo, quando molliamo tutto, quando non vedo garra. 

Però vedete credo sia normale. 

Per me non abbiamo limiti e se ci sono mi convinco che per miracolo potremmo superarli. 

Ma la cosa più incredibile è che come mi succede con mio figlio, quando la Samp mi fa incazzare, l'incazzatura dura cinque minuti. 

Poi son di nuovo pronto a difenderla e coccolarla. Come se niente fosse. 

 

 

Bravo :bravo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le mie aspettative sono state minate nel profondo l'anno 2010/2011. Ho cambiato modo di vedere le cose.
Forse quasi per autodifesa, non mi pongo più limiti inflessibili all'inizio del campionato.
Vado allo stadio e la mia aspettativa è vedere la Samp che segna, che lotta, che mi faccia divertire, provare degli stati d'animo al pari di tanta gente che in quel momento è li con me.

Quando siamo stati in serie B, mi aspettavo il ritorno in A; i primi anni di A, mi aspettavo la salvezza.
Da quando la Società ha alzato la famosa asticella parlando di arrivare nella parte sinistra della classifica (verosimilmente 8°, 9° o 10°) le aspettative su piazzamenti cambiano col passare delle giornate, un po' come Galway. Credo che questo però sia influenzato anche dal fatto che in generale giochiamo bene, il che a volte mi porta ad essere soddisfatto (o comunque non preoccupato) a prescindere dal risultato nostro o di chi ci sta intorno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io mi aspetto di andare a Genova allo stadio e vedere una squadra che abbia l'ambizione e la possibilità di giocarsi ogni partita per provare a vincere (sì Giampaolo e no catenaccio anche rischiando di fare qualche punto in meno).

Della posizione in classifica non me ne frega niente, basta non si rischi la retrocessione.

Poi se cade la bagascia e per un anno ci possiamo giocare la champions godo come un riccio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

C'è una cosa collaterale che da danno fastidio più dei risultati sportivi,questa è lo stadio di proprietà, qualcosa di veramente nostro da non dividere con nessuno, ma piuttosto di essere comproprietari con quelli là preferisco pagare l'affitto ad un ente terzo come può essere il comune, non mi dite che non ci sono spazi, perchè come l'aereoporto è stato "rubato" al mare, la stessa cosa possiamo farla con lo stadio. e aggiungo a costo quasi zero visto che praticamente la piana sarebbe fatta con il materiale di risulta per fare il terzo valico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, Robi dice:

C'è una cosa collaterale che da danno fastidio più dei risultati sportivi,questa è lo stadio di proprietà, qualcosa di veramente nostro da non dividere con nessuno, ma piuttosto di essere comproprietari con quelli là preferisco pagare l'affitto ad un ente terzo come può essere il comune, non mi dite che non ci sono spazi, perchè come l'aereoporto è stato "rubato" al mare, la stessa cosa possiamo farla con lo stadio. e aggiungo a costo quasi zero visto che praticamente la piana sarebbe fatta con il materiale di risulta per fare il terzo valico.

A costo zero???

Ma non è vero:zizi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a costo zero perchè invece di pagare lo smaltimento della terra/roccia estratta si riutilizza per creare il riempimento.

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, Robi dice:

a costo zero perchè invece di pagare lo smaltimento della terra/roccia estratta si riutilizza per creare il riempimento.

Sei fuori come un poggiolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

La grande maggioranza dei tifosi di calcio e quindi anche dei tifosi Sampdoriani, si approccia al calcio dei nostri tempi come ad un business come fosse regolato da una scienza esatta. Nel nostro caso c'è l'aggravante dell'aver vissuto un lungo periodo di vittorie che ha generato la convinzione di far parte delle squadre d'elite, da cui "meritiamo", "abbiamo il diritto di" ......

Ciò comporta la convinzione che basti cacciare i soldi , e se questo non avviene è sempre colpa della proprietà che non vuole investire o peggio vuole solo lucrare, inculcare la ferocia agonostica nei calciatori, anche rifacendosi alla "storia" ed al "meritare" certi traguardi, et voilà si DEVE vincere.

Purtroppo non è così.

Tendendo al vertice ed andando per dimensioni societarie e di bacino d'utenza, in Italia quanto sopra può funzionare, ma ci sono tutta una serie di variabili impazzite anche per loro, per Juve, Milan, Inter ed in misura minore per Napoli, Roma e Lazio.

Per le altre rimane solo l'exploit di qualche anno , che si verifica grazie al realizzarsi di una serie di circostanze favorevoli ( i giovani talenti che sbocciano insieme , l'allenatore giusto, lo spogliatoio coeso ed un pò di culo) ma scemando questo si ritorna al "discreto trend".

Che è la nostra dimensione;

il cenoa è più o meno nelle nostre condizioni ed il fatto di confrontarci con loro vale quanto confrontarci con Udinese o Bologna. Ce li abbiamo vicini e quindi ci facciamo più caso e mazzolarli ci da più soddisfazione ma se ci ragionate bene hanno un'importanza infinitesimale e non vale la pena pensarci più di tanto.

Modificato da cillo2461

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)
1 ora fa, Robi dice:

a costo zero perchè invece di pagare lo smaltimento della terra/roccia estratta si riutilizza per creare il riempimento.

Ma secondo te, come ci arriva il materiale di risulta in mare? volando? trasportandosi da solo? o pensi che ogni tifoso debba andare sul terzo valico con un sacchetto, riempirlo e poi portarlo in mare?

E poi, sempre secondo te, come starebbe su il riempimento senza opere di contenimento dentro il mare? perchè se le fai pensi che non costino nulla?

:multitaptap:

 

Voi che siete sempre tutti esperti del lavoro degli altri ..... :facepalm: 

..... o che via piace parlare scrivere senza sapere come stanno le cose .... :sisi:

Modificato da orso
  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, cillo2461 dice:

La grande maggioranza dei tifosi di calcio e quindi anche dei tifosi Sampdoriani, si approccia al calcio dei nostri tempi come ad un business come fosse regolato da una scienza esatta. Nel nostro caso c'è l'aggravante dell'aver vissuto un lungo periodo di vittorie che ha generato la convinzione di far parte delle squadre d'elite, da cui "meritiamo", "abbiamo il diritto di" ......

Ciò comporta la convinzione che basti cacciare i soldi , e se questo non avviene è sempre colpa della proprietà che non vuole investire o peggio vuole solo lucrare, inculcare la ferocia agonostica nei calciatori, anche rifacendosi alla "storia" ed al "meritare" certi traguardi, et voilà si DEVE vincere.

Purtroppo non è così.

Tendendo al vertice ed andando per dimensioni societarie e di bacino d'utenza, in Italia quanto sopra può funzionare, ma ci sono tutta una serie di variabili impazzite anche per loro, per Juve, Milan, Inter ed in misura minore per Napoli, Roma e Lazio.

Per le altre rimane solo l'exploit di qualche anno , che si verifica grazie al realizzarsi di una serie di circostanze favorevoli ( i giovani talenti che sbocciano insieme , l'allenatore giusto, lo spogliatoio coeso ed un pò di culo) ma scemando questo si ritorna al "discreto trend".

Che è la nostra dimensione;

il cenoa è più o meno nelle nostre condizioni ed il fatto di confrontarci con loro vale quanto confrontarci con Udinese o Bologna. Ce li abbiamo vicini e quindi ci facciamo più caso e mazzolarli ci da più soddisfazione ma se ci ragionate bene hanno un'importanza infinitesimale e non vale la pena pensarci più di tanto.

Questi discorsi valgono per tutte le squadre, ci sono juventini che riescono a contestare in questo periodo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, orso dice:

Ma secondo te, come ci arriva il materiale di risulta in mare? volando? trasportandosi da solo? o pensi che ogni tifoso debba andare sul terzo valico con un sacchetto, riempirlo e poi portarlo in mare?

E poi, sempre secondo te, come starebbe su il riempimento senza opere di contenimento dentro il mare? perchè se le fai pensi che non costino nulla?

:multitaptap:

 

Voi che siete sempre tutti esperti del lavoro degli altri ..... :facepalm: 

..... o che via piace parlare scrivere senza sapere come stanno le cose .... :sisi:

per gratis intendevo la terra per creare la base, certo che bisogna creare le strutture di contenimento e queste hanno anche un costo, belin da buon genovese volevi anche quelle gratis? da progettoterzo valico la terra veniva trasportata già a genova.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

comunque qualcuno si è mosso per tempo per accaparrarsi i detriti della gronda 

https://genova.repubblica.it/cronaca/2017/07/16/news/una_montagna_in_mare_il_canale_dell_aeroporto_e_il_cantiere_di_sestri_per_i_detriti_della_gronda-170869965/

quindi non mi sembrava tanto irrealistico prendere i detriti del terzo valico e farci ii nostro stadio, con tutti i problemi burocratici che ci stanno e non per ultimo il crollo del ponte Morandi, prendetela solo come una idea per creare spazio in una città dove di spazio ce ne poco e quel poco o non te lo danno o lo paghi a prezzo d'oro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×