Vai al contenuto
orso

Il Presidente

Recommended Posts

Cita

U.C. SAMPDORIACOMUNICATO STAMPA DEL 20 DICEMBRE 2017

mercoledì 20 dicembre 2017 11:55

L’U.C. Sampdoria comunica che la Federazione Italiana Giuoco Calcio con provvedimento in data 19 dicembre u.s. ha deciso quanto segue: “Visto l’ulteriore e sopravvenuto parere della Corte Federale d’Appello – Sezione Consultiva – pubblicato con C.U. N. 71 /CFA del 19 dicembre 2017, si comunica che non deve più ritenersi applicabile, al Sig. Massimo Ferrero, l’art. 22 bis, comma 1, delle NOIF”.

 

Quindi il Presidente è di nuovo/ancora il Presidente?

:tamburo:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo la partita col benevento ha urlato in faccia ai giocatori e ha evitato teatrini con stampa e TV. Dal mio punto di vista comportamento ineccepibile.

  • Like 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il Presidente gestisce il club con i suoi collaboratori, il Presidente ci mette i soldi, il Presidente è il datore di lavoro di chi va in campo. Eccome se ha il diritto di lamentela.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo le ferie non le puoi toccare, ma sabato 13 gennaio finiscono. Fossi un calciatore andrei a Bogliasco zitto, muto e dedito a tanto lavoro.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Pontex76 dice:

Dopo la partita col benevento ha urlato in faccia ai giocatori e ha evitato teatrini con stampa e TV. Dal mio punto di vista comportamento ineccepibile.

E' cosa buona e giusta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Signor Presidente sarai pure bassetto quindi in teoria con una minchia tanta  e ora inizia ad essere chiaro a tutti con i coglioni e controcoglioni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate, che Lotito sia un filibustiere di 1° categoria è risaputo non capisco perchè il nostro presidente prima gli è contro e adesso per le elezioni di lega gli è alleato.(tra l'altro insieme a Preziosi). Si può cambiare così senza una consultazione preventiva di tutte le componenti che gravitano intorno all'unione calcio Sampdoria? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Il Sole 24 Ore di un paio di giorni fa ci mette tra gli indecisi non tra i favorevoli a Lotito, dove invece figura il Cenoa

Modificato da cillo2461

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

40 minuti fa, Robi dice:

Scusate, che Lotito sia un filibustiere di 1° categoria è risaputo non capisco perchè il nostro presidente prima gli è contro e adesso per le elezioni di lega gli è alleato.(tra l'altro insieme a Preziosi). Si può cambiare così senza una consultazione preventiva di tutte le componenti che gravitano intorno all'unione calcio Sampdoria? 

Cioè?

Vorresti dire al Presidente cosa deve fare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, orso dice:

 

Cioè?

Vorresti dire al Presidente cosa deve fare?

é il presidente mica Dio.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, Robi dice:

é il presidente mica Dio.

 

quale testo della Bibbia riporta il testo del Sacro Patto con Lotito?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cmq lotito se lo é preso in culo quindi fine della questione 

Avanti il prossimo

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

confesso a sto giro di non aver proprio seguito la questione... però anche io sapevo che la Sampdoria venisse annoverata tra le "indecise"

l'unica cosa letta su Lotito e Ferrero è che i centristi del centrodestra volevano imbarcarli per le elezioni; ma onestamente è una cosa che con noi, ed a maggiore col forum, non c'entra un belino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma no ferrero pare appoggiasse lototo per elezione Federazione ma il lototo non ha raggiunto appoggi necessari e quindi non si candida

Spiace

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, orso dice:

 

Cioè?

Vorresti dire al Presidente cosa deve fare?

 

No. 

Però robi o chiunque sia sano di mente ha la facoltà di dire che appoggiare lotito è una puttanata. Se il Presidente lo ha fatto (se!), ha fatto una puttanata...

Cerchiamo di non essere più realisti del re...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo tu non sia nella posizione per giudicare se appoggiare Lotito sia giusto o meno, come tutti noi del resto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

così da Sampdoria news:

 

 
 
Sondaggi, qui, non ce ne sono. Perché non sono i tifosi a eleggere il presidente della FIGC, ma le varie componenti federali. Attese da una data decisiva: il 29 gennaio, quando l’assemblea federale dovrà eleggere il nuovo presidente della federcalcio. Ve lo abbiamo raccontato, i candidati sono tre: Damiano Tommasi, presidente dell’AIC, Gabriele Gravina, presidente della Lega Pro, Cosimo Sibilia, presidente della Lega Nazionale Dilettanti. I rapporti di forza li vedremo a breve, comunque al momento Sibilia parte in vantaggio, con Gravina appena dietro e Tommasi che sembra avere poche speranze di successo. Come funziona l’elezione? È un tema chiave, ovviamente. È anche un tema che crea qualche polemica, per il grande peso dei dilettanti sulle dinamiche elettorali. La LND, infatti, vanta il 34% dei voti complessivi, la quota più alta. La spiegazione: i soldi sono al vertice del calcio, certo, ma la quantità è alla base, e il numero dei dilettanti è ovviamente molto più alto di quello dei professionisti. Come si arriva a determinare il peso delle varie componenti? L’assemblea federale è composta da 275 delegati, così suddivisi: - Serie A 20 - Serie B 22 - Lega Pro 56 - Lega Dilettanti 90 - Calciatori 52 - Allenatori 26 - Arbitri 9 La scelta dei delegati è poi rimessa alle singoli leghe o associazioni di riferimento. Per esempio, nel caso delle tre serie professionistiche ogni club ha facoltà di voto, e partecipa quindi in totale autonomia all’elezione. In buona sostanza quando si parla di Lega Pro schierata con Gravina, o LND con Sibilia, si semplifica: sarà così, ma per scelta politica, che resta nelle mani dei singoli delegati. Serie A e Serie B, invece, sono al momento divise al loro interno e difficilmente tutti i club dell’una o dell’altra voteranno lo stesso candidato. Fin qui tutto chiaro. I voti da esprimere, però, sono 516. A differenza delle elezioni politiche, un voto non vale uno, ma può valere da 1,15 (nel caso degli arbitri) a 3,09 (nel caso dei club di Serie A). Il voto di ciascun delegato è infatti da ponderare, cioè da moltiplicare per un determinato coefficiente. Questo per bilanciare le differenze numeriche e riequilibrare, per quanto possibile i rapporti di forza. I coefficienti di ponderazione sono i seguenti: - Serie A 3,09 - Serie B 1,17 - Lega Pro 1,57 - Lega Dilettanti 1,95 - Calciatori 1,98 - Allenatori 1,98 - Arbitri 1,15 Moltiplicando questi coefficienti per il numero di delegati spettante a ciascuna lega o associazione, si ottiene il numero di voti che questa possono esprimere. Facciamo un po’ di chiarezza con un paio di esempi. La Serie A ha 20 delegati: moltiplicando per 3,09 si ottiene 61,8, che si arrotonda a 62. La Serie A esprime quindi 62 voti, che rappresentano il 12% dei 516 voti totali. La Lega D invece he 90 delegati: moltiplicando per 1,95 si ottiene 175,5, che si arrotonda a 175. La Lega D esprime quindi 175 voti, che rappresentano il 34% dei 516 totali. E via dicendo. Per chiarire, ecco il percentuali delle varie leghe o associazioni - Serie A 12% - Serie B 5% - Lega Pro 17% - Lega Dilettanti 34% - Calciatori 20% - Tecnici 10% - Arbitri 2% Il paradosso? La componente che in assoluto conta di meno è quella degli arbitri, ma anche la Lega B, se la competizione non fosse così accesa come questa volta, sarebbe di fatto quasi ininfluente, con il suo 5% dei voti. A LND e Lega Pro (o AIC) basterebbe poi allearsi per esprimere un proprio candidato, estromettendo di fatto le leghe professionistiche dall’elezione. Non è questo il caso, comunque. Ultimo passaggio, in breve, prima di arrivare ai rapporti di forza attuali. Gli scrutini. Per arriva all’elezione, infatti, potrebbe essere necessaria (lo sarò) più di un’elezione. Al primo scrutinio, infatti, sono necessari i tre quarti dei voti espressi (387, se si raggiungeranno i 516 voti). Al secondo, i due terzi (344). Al terzo, la maggioranza dei voti espressi. Senza maggioranza, si va al ballottaggio fra i due candidati più votati. I rapporti di forza. Al momento, Sibilia è in netto vantaggio, forte del 34% della sua Lega Dilettanti. Può inoltre contare, come testimoniato dalla sua presenza all'ultima assemblea di D, sull’appoggio di Claudio Lotito, uno dei possibili deus ex machina dell’elezione: dalla Serie A il presidente della Lazio può portare 10 voti, dalla Serie B 11. In totale, Sibila dovrebbe arrivare a 14 voti dalla serie cadetta e 10-12 voti dalla massima serie. Non il 50%, ma poco ci manca. Sulla carta Tommasi, col 20% dell’AIC e il 10% dell'AIAC, sarebbe poco dietro. In pratica, però, è molto difficile che l’ex centrocampista della Roma, visto dai club come un sindacalista dei calciatori, quale in effetti è stato finora (e il programma presentato lo ricorda), possa convincere le società a votarlo. E qui si inserisce Gravina, con tante incertezze. La Lega Pro è dalla sua parte in toto: la candidatura è arrivata all’unanimità con 52 club presenti su 56, un vero plebiscito. Il numero uno di via Jacopo da Diacceto dovrebbe contare anche sull’appoggio dei grandi club, a partire dalla Juventus, storicamente contrari a Lotito. Qualche dubbio, però, c’è, perché nell’ultima elezione, fra Tavecchio (con un po’ di approssimazione “area Sibilia”) e Abodi (stessa approssimazione, “area Gravina”), proprio i grandi club finirono per scegliere il primo. Il quale però, va aggiunto anche questo, aveva nel frattempo rotto con lo stesso Lotito. Il dubbio, per ragioni storiche, c'è, ma sembrerebbe scongiurato. Se dovesse convincere Tommasi a fare un passo indietro, Gravina sarebbe quindi addirittura davanti a Sibilia. Magari (difficile) con l’appoggio anche degli arbitri, che contano poco e sono storicamente poco propensi a schierarsi, ma di recente lo hanno fatto e anche in modo decisivo. Il ballottaggio, però, è uno spauracchio per tutti: Tommasi e Gravina si giocherebbero il secondo posto disponibile. Con il primo che potrebbe anche spuntarla, ma a quel punto lascerebbe di fatto la strada spianata all'elezione di Sibilia: quasi impossibile, per quanto filtra finora dai club, convincerli a votare Tommasi. Scenari futuribili, ovvio. E che futuri lo diventeranno. Più che calcio, è politica. Ma è politica decisiva per il futuro del nostro pallone.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, gradinatasud dice:

 

No. 

Però robi o chiunque sia sano di mente ha la facoltà di dire che appoggiare lotito è una puttanata. Se il Presidente lo ha fatto (se!), ha fatto una puttanata...

Cerchiamo di non essere più realisti del re...

Lui non ha scritto questo.

Lui ha chiesto "Si può cambiare così senza una consultazione preventiva di tutte le componenti che gravitano intorno all'unione calcio Sampdoria? "

Da ciò capisco che Robi vorrebbe essere consultato dal Presidente per dirgli di non appoggiare Lotito (che comunque sarebbe cosa buona e giusta).

La cosa mi perplime, da lì la domanda a Robi ma come al solito lui risponde in maniera indecifrabile: ho sbagliato io a chiedere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Gianla dice:

Credo tu non sia nella posizione per giudicare se appoggiare Lotito sia giusto o meno, come tutti noi del resto

Credo io sia nella posizione di ritenere Lotito una merda Gian, esattamente come te...

(Non "come te" una merda eh... come te "nella posizione" :smile:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a me lotito mi sta sul cazzo e se diventasse presidente della FIGC penso sia un danno e se Ferrero lo appoggia o lo vota non mi piace , poi che sia giusto o no me ne fotto .

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×