Jump to content

Carta stampata, ricca facciata


Recommended Posts

  • 2 weeks later...
  • 2 months later...

Copio e incolla da primocanale delle righe scritte sicuramente da uno che non ama la Sampdoria che fa male il proprio lavoro e volutamente fa del male volutamente ad una azienda: l'UC . Alcuni passaggi possono essere condivisibili ma traspare tanta genoanità  (leggi: ignoranza, perfidia, cattiveria, livore, inferiorità) quasi in ogni parola.

 Che il ventilato vertice di Londra tra i vicepresidenti della Sampdoria (Paolo Fiorentino ed Antonio Romei) e gli emissari del Fondo di investimento anglosassone rappresentato da Gianluca Vialli sia andato in scena o meno, è un evento che lasciamo momentaneamente alle cronache. Come ha confidato a Gradinata Sud la nostra "inviata" Francesca Mantovani, dopo un colloquio privato e personale con Vialli, se e quando ci saranno novità o informazioni fondate sarà proprio lui stesso a comunicarle.

A noi interessa capire perché, nel corso di reiterate dichiarazioni, l'attuale presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, ha ribadito la volontà di non voler cedere la società blucerchiata "a quelle cifre" apparse nelle indiscrezioni relative a questa (presunta o reale) operazione. Ovvero 100 milioni di euro. Pochi, troppo pochi ha detto Ferrero. Ma qual è veramente la situazione economica della Sampdoria? Posto che quella finanziaria ha visto chiudere il bilancio con un saldo positivo di circa 9 milioni. E qual è lo stato generale di salute del club, inteso nella sua interezza di società, squadra e tifosi?

E' un dato di fatto che la Sampdoria, sotto la gestione di Massimo Ferrero, perda circa 1.000 spettatori su 20.000 all’anno. Ipotizzando iperbolicamente che questo trend abbia un andamento costante nel lunghissimo periodo, significa che entro 80 anni la Samp perderebbe completamente il proprio bacino di utenza. Un'estremizzazione, ma che testimonia come il dato non possa e non debba essere sottovalutato.   La Sampdoria, va ricordato, è un bene che Ferrero, fresco reduce dall'avventura imprenditoriale che ha portato al fallimento della compagnia aerea Livingston (per la quale ha successivamente patteggiato un anno e dieci mesi di reclusione), ha ricevuto gratuitamente nel 2012 dalle mani della famiglia Garrone e con 60 milioni di bonus di ingresso e le fideiussioni bancarie a garanzia (un parte delle quali, sia pure ridotta, tuttora attive).

A fronte di questo, Ferrero non ha realizzato alcun reale incremento patrimoniale perché le operazioni immobiliari di Bogliasco sono a debito e la nuova sede e le palazzine costruite o in fase di costruzione non appartengono all'U.C. Sampdoria spa 1946 bensì alla capogruppo della famiglia Ferrero.

Di fatto la sede della Sampdoria non è più dell'U.C. Sampdoria. Il marchio nemmeno e chi intendesse utilizzarlo dovrebbe pagare un canone alla famiglia Ferrero. Lo stadio "Ferraris", ben che vada (Primocanale è contraria a questa soluzione), sarà non di proprietà ma in concessione per 99 anni, per di più insieme con il Genoa, pertanto non potrà essere ascritto al bilancio tra le voci delle attività.

Alla luce di tutto questo andrebbe spiegato a chiare lettere ai tifosi perché si valuta 200 milioni una società (cifra formulata dallo stesso Ferrero in un'intervista del 24 dicembre scorso a Primocanale) che vanta come unico patrimonio il parco giocatori mentre il resto è già da tempo confluito nelle altre società del gruppo Ferrero. A cui la magistratura romana, peraltro, contesta la distrazione di fondi proprio dalla Sampdoria. 

Tra l'altro, se è vero che il parco giocatori (mediamente giovane e di proprietà) rappresenta una voce sicuramente positiva, è altrettanto vero che la Sampdoria è attesa nei prossimi mesi da riscatti obbligatori molto onerosi (due su tutti, 20 milioni per il portiere Audero dalla Juventus e 15 milioni per il centrocampista Jankto dall'Udinese), che rischiano di costituire un contraltare negativo.

Perché Ferrero non scioglie questi dubbi? Perché non risponde a queste semplici domande? Perché non chiarisce come stanno le cose? La Sampdoria, come tutte le società di calcio, è una s.p.a e come tale chi detiene la maggioranza del pacchetto azionario ha diritto di disporne.

Ma la Sampdoria, come gli altri club, è anche e soprattutto un patrimonio emotivo, una passione che coinvolge migliaia di persone che meritano rispetto e trasparenza e che hanno diritto a conoscerne la situazione, specie alla luce delle ricorrenti voci di interessamenti da parte di altri soggetti.

Ferrero, se ci sei, batti un colpo. Rispondi alle domande che ti rivolgiamo e che ti rivolgono coloro che hanno a cuore la Sampdoria e non rifugiarti dietro selfie, video messaggi blindati e battute dal gusto sempre più discutibile.      

 

 

 
  •  
  •  
  •  
  •  
Link to comment
Share on other sites

Io la genoanità in quello scritto non ce la vedo a parte le domande che possono essere un po' tendenziose a cui Ferrero si riserverà di rispondere o meno. 

Tutto il resto e un riassunto dello stato di fatto che può piacere o no a seconda di chi legge.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, volalozar dice:

 Lo stadio "Ferraris", ben che vada (Primocanale è contraria a questa soluzione), sarà non di proprietà ma in concessione per 99 anni, per di più insieme con il Genoa, pertanto non potrà essere ascritto al bilancio tra le voci delle attività.
 

 

"Primocanale è contraria".

Ah be', allora non se ne fa niente. Arrivato a quella frase ho cominciato a ridere, e non riesco a smettere. Davvero.

 

  • Like 1
  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

57 minuti fa, labbrodinovisad dice:

Robi tu sei scemo... Ma non è che l'essere un idiota in buona fede  ti giustifichi 

Ps: ma poi Ferrero dovrebbe rispondere esattamente a chi? 

 

 

non a volalozar ma a chi ha scritto l'articolo, sempre se vuole rispondergli perchè non è tenuto a farlo.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Robi dice:

non a volalozar ma a chi ha scritto l'articolo, sempre se vuole rispondergli perchè non è tenuto a farlo.

Gli ha risposto:

U.C. SAMPDORIA, Nota stampa del 14/2/2019 h. 13.01

In merito a quanto pubblicato stamane sul sito di Primocanale a firma di Maurizio Michieli, U.C. Sampdoria ha dato mandato ai propri legali di intraprendere iniziative e azioni in ogni sede in quanto sono state rappresentate notizie e circostanze false, lesive dell’immagine della Società e del presidente Massimo Ferrero.

Rispettando la libertà di stampa e di opinione, tralasciando di sottolineare il marchiano errore sull’anno di acquisto della società, che è il 2014 e non il 2012, non possiamo non rilevare che:

– è falso che la sede e gli immobili di Bogliasco non siano di proprietà di U.C. Sampdoria; tutte le operazioni immobiliari poste in essere dal 2014 sono state infatti concluse dalla Sampdoria e ne hanno accresciuto il suo patrimonio;

– è falso che chi intende utilizzare il marchio Sampdoria debba pagare «un canone alla famiglia Ferrero»; il marchio è oggetto di un’operazione di leasing formalizzata dalla precedente proprietà, che è rimasta inalterata in ogni suo elemento;

– è falso che qualunque altro elemento del patrimonio sia «già da tempo confluito nelle altre società del Gruppo Ferrero»; trattasi di pura invenzione;

– è falsamente tendenzioso sottolineare che la Sampdoria perda circa 1.000 tifosi ogni anno; i dati in possesso della Società evidenziano che, nelle ultime quattro stagioni, esclusa quella in corso, la media si assesta sui 401mila con una percentuale di riempimento pari all’80 per cento; e i progetti di riqualificazione dello stadio sono finalizzati a favorire la sicurezza e la comodità dei tifosi, con la logica delle moderne strutture, dunque con l’obiettivo di migliorare ulteriormente questi numeri.

La posizione editoriale di Primocanale, ripetitiva e oramai quotidiana, sarà dunque sottoposta al vaglio della competente Magistratura affinché il valore e l’immagine della Sampdoria siano sempre difese da ogni possibile strumentalizzazione. «Basta!», conclude il presidente Massimo Ferrero.

 
Edited by ventoela
Non si vedeva il titolo
  • Like 3
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Si direbbe che la Società abbia fornito le risposte ai quesiti posti da primobanale

 

NOTA STAMPA DEL 14 FEBBRAIO 2019 giovedì 14 febbraio 2019 13:01 In merito a quanto pubblicato stamane sul sito di Primocanale a firma di Maurizio Michieli, U.C. Sampdoria ha dato mandato ai propri legali di intraprendere iniziative e azioni in ogni sede in quanto sono state rappresentate notizie e circostanze false, lesive dell’immagine della Società e del presidente Massimo Ferrero. Rispettando la libertà di stampa e di opinione, tralasciando di sottolineare il marchiano errore sull’anno di acquisto della società, che è il 2014 e non il 2012, non possiamo non rilevare che: – è falso che la sede e gli immobili di Bogliasco non siano di proprietà di U.C. Sampdoria; tutte le operazioni immobiliari poste in essere dal 2014 sono state infatti concluse dalla Sampdoria e ne hanno accresciuto il suo patrimonio; – è falso che chi intende utilizzare il marchio Sampdoria debba pagare «un canone alla famiglia Ferrero»; il marchio è oggetto di un’operazione di leasing formalizzata dalla precedente proprietà, che è rimasta inalterata in ogni suo elemento; – è falso che qualunque altro elemento del patrimonio sia «già da tempo confluito nelle altre società del Gruppo Ferrero»; trattasi di pura invenzione; – è falsamente tendenzioso sottolineare che la Sampdoria perda circa 1.000 tifosi ogni anno; i dati in possesso della Società evidenziano che, nelle ultime quattro stagioni, esclusa quella in corso, la media si assesta sui 401mila con una percentuale di riempimento pari all’80 per cento; e i progetti di riqualificazione dello stadio sono finalizzati a favorire la sicurezza e la comodità dei tifosi, con la logica delle moderne strutture, dunque con l’obiettivo di migliorare ulteriormente questi numeri. La posizione editoriale di Primocanale, ripetitiva e oramai quotidiana, sarà dunque sottoposta al vaglio della competente Magistratura affinché il valore e l’immagine della Sampdoria siano sempre difese da ogni possibile strumentalizzazione. «Basta!», conclude il presidente Massimo

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Come da me auspicato sono state date risposte esaurienti, e con questo non posso che complimentarmi con la Sampdoria.

unica cosa a margine ma non imputabile a Ferrero è la diminuzione negli anni del n° di abbonati, è una cosa fisiologica dettata da tanti fattori, prima di tutto la concorrenza delle televisioni a pagamento e poi il calo demografico della città (circa 3000 all'anno un poco compensati con l'arrivo di stranieri)

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, Austrodoriano dice:

Scusa ma che tutto quello che dicono è un riassunto dello stato di fatto chi lo dice? 

Portiamo prove di questo, altrimenti di che parliamo?

adesso ci sarà la magistratura a stabilire se il riassunto è veritiero o privo di fondamenta o è un po' e un po'.

Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, labbrodinovisad dice:

Per ora c'è solo un coglione come te a dare corda a queste manovre, come se i precedenti del 1999 non fossero abbastanza 

Ultrà di primocanale

io non do corda a nessuna emittente sia chiaro, per me è finita prima di cominciare questa tiritera. e spero che alle parole del presidente seguano i fatti.

Link to comment
Share on other sites

Però belin utente robi se ti dico che con questi tuoi interventi hai spaccato la minchia, ti offendi? Ebbelin se hai qualcosa da dire dillo, ma non buttare lì frasette del cazzo che dicono e non dicono 

Hai notizie certe che gli immobili siti in bogliasco non siano di proprietà di uc Sampdoria? Se si dillo

Hai notizie certe che il marchio Sampdoria non sia stato ceduto dalla precedente proprieta e che siano stati cambiati o termini del contratto? Se si dillo

Hai notizie certe che qualsiasi altro elemento del patrimonio sia confluito nelle società di Ferrero? Se si dillo

Se non sai un cazzo è del tutto inutile e pleonastico scrivere "ci penserà la magistratura " e chi cazzo vuoi che ci pensi visto che c'è un esposto alla magistratura da parte di uc Sampdoria?

Link to comment
Share on other sites

Non so entrare nel merito e tutto sommato non mi interessa in quanto credo che questa dirigenza con Ferrero in capo, abbia portato globalmente molti benefici alla "mia" Sampdoria e questi mi basta.

Per Robi. Ho scritto Alcuni passaggi possono essere condivisibili ma traspare tanta genoanità  (leggi: ignoranza, perfidia, cattiveria, livore, inferiorità) quasi in ogni parola. 

Se avessi scritto .... "traspare tanta coglionaggine" che altro non è un sinonimo  di uomo di merda che deliberatamente e falsamente vuole arrecare danno a qualcuno , saresti stato d'accordo?

Se il Presidente Ferrero è riuscito a farsi regalare la Sampdoria vuol dire che ha avuto gli argomenti per poter farlo.

Ti dico anche un segreto ma non dirlo in giro. Chi gliela ha regalata è uno degli industriali che che ha più coglioni in Italia ed è stato un grande Presidente che molti di voi hanno fanculeggiato.

Quindi lunga vita all'UC SAMPDORIA e vaffanculo primocanale e a chi sta ad ascoltarli.

ps Robi, se per caso leggi non perdere tempo a rispondermi, mi seguirò volentieri il processo al portavoce dei pezzi di merda con volpi sotto l'ascella.

Link to comment
Share on other sites

15 minuti fa, Erreci dice:

Però belin utente robi se ti dico che con questi tuoi interventi hai spaccato la minchia, ti offendi? Ebbelin se hai qualcosa da dire dillo, ma non buttare lì frasette del cazzo che dicono e non dicono 

Hai notizie certe che gli immobili siti in bogliasco non siano di proprietà di uc Sampdoria? Se si dillo

Hai notizie certe che il marchio Sampdoria non sia stato ceduto dalla precedente proprieta e che siano stati cambiati o termini del contratto? Se si dillo

Hai notizie certe che qualsiasi altro elemento del patrimonio sia confluito nelle società di Ferrero? Se si dillo

Se non sai un cazzo è del tutto inutile e pleonastico scrivere "ci penserà la magistratura " e chi cazzo vuoi che ci pensi visto che c'è un esposto alla magistratura da parte di uc Sampdoria?

Ma cosa vuoi che sappia io, ci sono fior fior di professionisti che dicono tutto e il contrario di tutto. Sono contento e sollevato nell'apprendere e che le proprietà di Bogliasco siano tutte intestate all'unione calcio Sampdoria e non ad altre società. Per una volta mi trovo d'accordo che la società ha preso le dovute contromisure verso una emittente privata ma mi sento dire che spacco la minchia, e meno male che mi limito a rispondere articoli postati da altri utenti... Io vorrei che Ferrero riuscisse dove il suo predecessore ha fallito: la costruzione di uno stadio tutto nostro a Genova, mi sono sentito dire dutto quando avevo proposto l'idea che in mancanza di spazi di crearli rubandoli al mare, idee peraltro non mie ma prese in prestito da altre opere fatte nel mondo in quella maniera, non per ultima l'areoporto di Genova. Adesso se Ferrero riesce a comprare il Flaminio gli faccio un applauso di un quarto d'ora.

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...