Jump to content

rantegusu

Members
  • Content Count

    221
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    9

rantegusu last won the day on July 4

rantegusu had the most liked content!

Community Reputation

261 Excellent

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. rantegusu

    Il Presidente

    Mala tempora currunt sed peiora parantur ("corrono brutti tempi ma se ne preparano di peggiori").
  2. rantegusu

    Il Presidente

    ...in sostituzione verrà proiettato l'immortale capolavoro del maestro svedese "Ingrid" Bergman...
  3. rantegusu

    Il Presidente

    Boh! in questa serata "rivoluzionaria" mi è venuta in mente questa storia....quando nel 1947 venne sostituito il Prefetto di Milano, l' antifascista Fausto Troilo, Il barricadero Giancarlo Pajetta occupò subito la Prefettura e telefonò a Togliatti a Roma. “Palmiro abbiamo occupato e preso la Prefettura”, ma Togliatti gelido gli rispose “Bravo e ora che ci fai?” Quello che è accaduto stasera non sono mica sicuro che cambi la situazione, nè che la cambi in meglio (per la Sampdoria).
  4. rantegusu

    Il Presidente

    “Pet sematary” è uno dei più inquietanti romanzi di quel geniaccio di Stephen King, cerco di raccontarne in breve la trama, il protagonista, Louis, è un medico di Chicago che, divenuto dirigente sanitario nello stato del Maine, vi si trasferisce con l’intera famiglia, moglie, figlia, figlioletto ed amato gattone di casa di nome Churchill. Nei pressi della sua casetta scorre una pericolosa superstrada percorsa diuturnamente da enormi trucks e, in una radura di un boschetto non lontano dalla casa della famigliola, si trova un piccolo cimitero per animali. Mentre moglie e figli sono assenti in visita a parenti, l’amato Church viene travolto da un camion, Louis non si dà pace al pensiero del dolore che avrebbe colto i suoi bimbi nel momento in cui fossero venuti a sapere della morte del gattone, Mentre sta per seppellirlo nel cimitero per animali nei pressi di casa, il vecchio vicino, riconoscente a Louis, che aveva salvato la vita a sua moglie colpita da infarto, decide di rivelargli un importante segreto. Oltre il bosco lungo un impervio sentiero si trova un terreno sacro degli antichi Nativi, un luogo nel quale si concentrano oscuri poteri, le creature che vi vengono seppellite tornano in vita. I due vi si recano dopo inenarrabili sforzi e seppelliscono Church. Il giorno dopo ecco comparire dalla boscaglia il gattone di casa, non è un sosia, è proprio lui! In realtà la morte lascia un profondo segno, chiede un avido riscatto a chi l’ha contraddetta, la creatura è sì identica, ma al tempo stesso profondamente differente, una difformità caratteriale inquietante e maligna. Vi risparmio il proseguimento della storia e la fine. Pensavo. Se Gianluca, come sembra, dovesse tornare, io credo verremo colti da una gioia feroce, almeno chi in lacrime dovette accettare la sua partenza. Sarà come aver vinto un derby con l’arrogante destino che ce lo strappò. Sarà una storia bella e consolante, molto Sampdoriana, avevamo atteso il suo ritorno negli anni immediatamente successivi, poi avevamo dolorosamente accettato che non sarebbe stato più possibile rivederlo qui, mentre Gianluca, l’uomo del “Per chi hai firmato?” “Per Noi!” lentamente prendeva le distanze dal mondo Blucerchiato. A dicembre nella gelida serata di Sampdoria-Bologna, abbiamo intonato finalmente (io pure) l’antico canto per lui, per l’amico risanato, perché nessuno l’aveva dimenticato e si era mai rassegnato neppure dopo 26 anni. E adesso è certo, certissimo, anzi probabile, che stia per tornare. Avrà una lunga “luna di miele” con la tifoseria, potrà fare e disfare quello che vuole senza sentire un alito di contestazione, ma… ho il timore che qualcuno si aspetti il ritorno del ricciolone, del fortissimo centravanti, di quel simpatico “figliodibuonadonna” che, nonostante l’eterna fidanzata Giovanna, compiva le sue scorrerie in Riviera, senza rendersi conto che quello è un ologramma, una memoria affettiva. Il Vialli, credo spinto da una favilla di quell’amore bello e lontano , forse necessariamente riscavato nel corso della difficile battaglia per la sua salute, che tornerà sarà Gianluca Vialli, ma avrà compiti diversi dallo sfondare la rete, dovrà fare quadrare i bilanci, raggiungere giusti guadagni per i soci d’impresa, oltre cercare di realizzare risultati sportivi pari e superiori a quelli del predecessore, il che è augurabile, ma non certo e scontato. Sarà lui, ma non sarà identico a quello che ricordiamo e non potrà far tornare la Sampdoria di Paolo Mantovani (inscritta in una bolla economica possibile solo a quell’epoca), alcuni si attendono da Vialli l’impossibile, stessa cosa accadde ad Enrico che successe al padre, dopo una lunga “luna di miele” vennero i “giorni dei gatti morti” (non a caso ho citato prima Pet sematary) ed altrettanto pavento per Luca nel suo possibile , difficilissimo, impegno presidenziale.
  5. L'urlo è quanto di più distante possa immaginare per Amintore, ma lo sprezzo del pericolo è identico:
  6. Sono in 5, mi dicono dalla regia: due Doriani e tre topi
  7. rantegusu

    Il Presidente

    Ferrero ha cominciato a lavorare raccogliendo cartoni, è stato in riformatorio, è tosto, bruttino, mingherlino e piccolo, manco avrebbe potuto campa' de prepotenza, ma appunto è intelligente, tosto, non molla, ha imparato a rischiare. Ma gli altri giocano un po' sporco, lo massaggiano mediaticamente, altro che alzare l'offerta, gli alzano la temperatura intorno! E adesso fanno pure finta di rinunciare... Riuscirà il nostro WilCoyote a spegnere la miccia che tiene fra le mani collegata ad una bomba ACME di 2 ton. che gli sta a mezzo metro?......Ah! volevo aggiungere che contemporaneamente gli sta piombando sul capo un promontorio di roccia.....BIP BIP
  8. rantegusu

    Il Presidente

    Spiace dirlo ma Edoardo, alla faccia del Beccaria, ha dimostrato che due buoni tratti corda sciolgono alquanto la lingua agli interrogati. Pur di tornare alla sacrosanta tranquillità di casa sua ed alle delizie golfistiche di Villa Carolina abbiamo finalmente saputo dalla bocca dell'interessato ( alcune non erano proprio rivelazioni, altre sì, ma mai in così bell'ordine disposte) che che la famiglia Garrone ha regalato l'Unione all'unico (ma anche il primo) che si è presentato, che "non prendetevela però con lui" è Romei ad averglielo proposto, che se Ferrero è il "Gatto", Romei è la "Volpe", quello che si è preso cura di costituire un CdA meno familiare con l'inserimento di due professionisti Doriani di valore, che sta a vedere che non ce lo troviamo, lui, Romei, Presidente in futuro. Poi abbiamo saputo che come lui, Garrone, aveva capito subito, Ferrero era uno che, dal punto di vista economico avrebbe fatto bene (come ha fatto davvero, peccato che Edo non avesse compreso che era anche cialtr. buff. eccetera eccetera come adesso afferma o forse al momento la cosa non gli era parsa importante), che Garrone non ha potuto ottenere gli stessi risultati economici perchè Ferrero è da SOLO a decidere (capisci a mme, tengo famiglia, fratelli, cugini, cognati ed affini mezzi bibini), Poi abbiamo capito che distrarre fondi da una azienda all'altra pur dello stesso proprietario è oggi cosa mooolto complicata e gravida di pesanti conseguenze, non soltanto per l'interessato, ma anche per i membri di un Cda connivente od omissivo, e comunque terminava affermando pubblicamente che, nel caso ipotetico in cui, la "ballerina" fosse stata davvero in pericolo egli l'avrebbe salvata così come il padre aveva fatto in precedenza. Applausi ed evviva come ad una sposa, anche se mi aleggiava nella mente la figura del governatore Ferrer di manzoniana memoria che pressato dalla folla inferocita, urlava "Sì lo conduco in galera il Vicario Provvisionale! - e a bassa voce precisava - Si es culpable..". Non sono per niente tranquillo, su questo nobile forum si è stati attaccati come servi dell'Erg in quanto poco inclini a dare spazio a quella frangia di tifosi che giudicava i Garrone di braccino corto e disamorati, concreti ostacoli al salto di qualità della squadra in campionato, prima ancora come "Enrichiani" prezzolati, oggi come pretoriani di Ferrero. Quando, forse, si è stati solo nemici del cambiamento a qualunque costo, della guerra al Presidente di turno "quale sola igiene del mondo". Personalmente penso che quando i tifosi si intrigano troppo di scelte societarie che coinvolgono molto denaro, rischiano, credendo di esser guidati dal loro cuore, di finire eterodiretti o, per dirla come si mangia, inconsapevolmente manovrati da altri...
  9. rantegusu

    Il Presidente

    Isaia 21,11-12 11 Profezia contro Dumah (o Dinan )Mi gridano da Seir: «Sentinella, a che punto è giunta la notte? Sentinella, a che punto è giunta la notte?». 12 La sentinella risponde: «Vien la mattina, poi anche la notte. Se volete interrogare, interrogate pure; ritornate, venite». ...non finisce più
  10. rantegusu

    Il Presidente

    "A l’è a foa do Bestento/ch’a dua lungo tempo:/ti veu che te a conte ?Sci!de Sci, no se dixe´ perchè a l´è a foa do Bestento/ch’a dua lungo tempo:/ti veu che te a conte ?No! de No, no se dixe´perchè a l´è a foa do Bestento/ch’a dua lungo tempo:/ti veu che te a conte ? Sci! .............................avanti ad libitum.................................................."
  11. rantegusu

    Il Presidente

    L' avvento di LucaVialli si è trasformato in un'attesa messianica , non disconfermabile. Un evento nel quale la notizia contraria, l'assenza di notizie vengono comunque portate a sostegno della tesi della sua venuta. Quello che continuo a temere ( e qui è stato più volte paventato) è che parte dei sostenitori si attendano dal "messia" la ricostituzione della potenza economica e militare del regno di Davide e di suo figlio Salomone, un regno finalmente libero dal giogo imposto dagli odiati Romani che offendevano con i loro modi e con la loro arroganza le secolari tradizioni del popolo di Israele. Nel momento in cui si dovesse palesare che con LV si tratterebbe di tornare, invece, ad un fantastico regno dei cieli fatto di Fede nel quale si dovrebbe comunque "dare a Cesare quel che è di Cesare" il forte timore è che il povero LucaVialli potrebbe fare la fine dell'originale. Insomma come diceva (o meglio suonava) Secondo Casadei nuovamente Non Ci sarebbe Pace Tra Gli Ulivi.
  12. rantegusu

    Il Presidente

    Stra-quoto l'intervento di Erreci che sottoscrivo pienamente, alcuni e sottolineo ALCUNI degli antiferreriani lo sono semplicemente perchè pensano che con una presidenza Vialli si potrebbe tornare a competere per il vertice assoluto. Credenza purtroppo infantile e sciagurata per le sorti della Nostra perchè predispone ad eventuali future rabbiose disillusioni. Poi , ho letto gli interventi di Cillo su Fb e debbo sinceramente dirgli che ne apprezzo enormemente il "coraggio", dato il clima isterico, la lealtà e pacatezza, per cui lo voglio DIRETTORE A VITA di questo forum . Incidentalmente osservo che con il curriculum da ultras del caro Amintore, in altri tempi, lui sarebbe stato uno dei "cardinali" della Sud e le sue parole chiosate come quelle della Bibbia Infine concordo con Cillo quando dice che non è una questione di nomi, perchè la questione personale rischia di allontanare e costituire una cortina fumogena intorno al problema centrale ed attuale dell'eventuale passaggio di proprietà dell'UC Sampdoria, evento checchesenedica traumatico, esattamente come nel 2014. Non ho mai litigato con i Sampdoriani , vengo da un 'epoca in cui eravamo minoranza, ed era vergogna litigare fra noi come i bibbi, però la stigmatizzazione dell'eventuale pensiero difforme, l'espressione di timori e di perplessità a fronte di un 'eventuale cambio di proprietà come frutto di un interesse personale per me è un'autentica porcheria intellettuale. Chi lo fa (e lo fanno!) se ne assume moralmente la responsabilità, vergogna e disdoro. Attendo scuse, senza emoticons, perchè non scherzo.
  13. Gli è il valzer della poera gente l'è un semplice valzer l'è fatto di niente. Con quattro accordi e un bandito irpino si balla 'nsino al mattino. Non è proprio un valzer pulito scoperto a ballare finisci punito. Gli è un valzer che si balla sui sassi non volendo finir retrocessi. e la sera tutti a giro su i' lungarno con le rificolone e i' panino col lampredotto a i' pesto icche s'ha da fa'
×
×
  • Create New...