Jump to content

rantegusu

Members
  • Posts

    358
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    20

rantegusu last won the day on September 2

rantegusu had the most liked content!

Recent Profile Visitors

2,368 profile views

rantegusu's Achievements

Enthusiast

Enthusiast (6/14)

  • Conversation Starter
  • Dedicated
  • Reacting Well
  • Very Popular
  • First Post

Recent Badges

668

Reputation

  1. L'aspettativa sandoriota su Dejan è questa, io mi aspetto ben altro
  2. rantegusu

    Cessione

    Quello che mi pare di aver capito dalle notizie odierne è che stiamo al punto del 6 settembre con la richiesta all'acquirente del versamento in un conto bancario della cifra proposta per l'acquisizione del bene. Di Silvio da buon mediatore mi pare che con le sue dichiarazioni cerchi di mantenere i tifosi fiduciosi, forse sollecitando nel contempo lo sceicco, Ma le sue dichiarazioni fingono movimenti alla Marcel Marceau come un mimo suggerisce l'dea di camminare rimanendo sul posto. Per carità, Vidal è certamente una delle mille manifestazioni sataniche di ferrero e a cose fatte lo annegheremo in un sacco in Canal Grande, ma segue la prassi, esiste una proposta d'acquisto, valida vidimata e bollata, Bene! versa la cifra promessa su di un conto così che io ne possa prendere visione e quando mi verserai la cauzione io fisserò la data del rogito. Le ultime sono parole di Vidal mi paiono semplici e comprensibili perchè valgono per l'acquisto di una sontuosa squadra di serie A e per quello di un appartamento a Frabosa.
  3. In un primo ,momento mi ha preso un colpo poi rileggendo tutto con più calma ,mi pare, dico mi pare di aver capito che Ranieri sarebbe tornato anche a condizioni economiche favorevolissime e in situazione di classifica così difficile a patto di essere considerato la prima scelta e nel momento in cui ha avvertito che vi erano in ballo altri nominativi ha declinato l'invito (tipo "venivo per farvi un favore mica per bisogno"). Il CDA come spiegato da Erreci ha autonomia decisionale ma non è potenzialmente irresponsabile rispetto alla vecchia proprietà, che se non sbaglio l'anno scorso, prima della salvezza acquisita, aveva già accusato il Consiglio di cattiva conduzione del bene affidatogli. Quindi oggi se ne cerca il coinvolgimento nella nomina dell'allenatore onde stornare grane future. Spiace, ma a l'è cuscì.
  4. rantegusu

    De Rossi

    C'è da capire cosa serve al Doria, un allenatore che attacchi i pavidi e gli scansafatiche al muro , una figura professionale tipo il "Libanese" di Romanzo Criminale che De Rossi abbastanza coatto di suo potrebbe anche interpretare bene o un allenatore che messe da parte le bellurie e le convinzioni personali sul calcio, faccia giocare la squadra in modo sparagnino, magari brutto e vecchio, per avere a fine partita punti e non complimenti. D'altra parte se devi dare da mangiare ad uno che sta morendo di fame l'ultimo dei problemi dovrebbe essere l'impiattamento e l'equilibrio dei sapori "ci mettiamo una goccia di lime che dà acidità ed ed una spolverata di pistacchio di Bronte per la croccantezza". De Rossi ha esperienza da calciatore ma non da allenatore, ha voglia di sfondare e dovrebbe venire qui rinunciando a voler mostrare quanto è nuovo e bravo, ma capace di fare il compitino come un vecchio mister (umile e quindi bravissimo).
  5. In effetti l'umana curiosità unita alla passione conduce al desiderio di sapere da parte dei tifosi, gli è che, nei momenti di difficoltà, la conduzione assembleare non è nè praticabile, nè produttiva. Il CDA e Vidal hanno tutto l'interesse a trovare un finanziatore, a favorire il passaggio di proprietà, emanare ogni sera un preciso "bollettino sanitario" della situazione in affari può essere controproducente e nocivo (non solo in affari).
  6. rantegusu

    Cessione

    Non era un sampdorianone ed in qualche modo non ha mai dato eccessivo peso alla sampdorianità o meno di alcune persone che ricoprivano ruoli in seno alla società (non so se c'entrasse con la società ma mi viene in mente, per esempio, che in quegli anni lontani lo speaker dello stadio delle partite casalinghe del Doria era un noto genuano!), nè ha particolarmente sostenuto l'area comunicazione del Doria, potente di iniziative ai tempi di Mantovani. Però aveva momenti di rabbia e di amore che incrinavano il suo aplomb e che aprivano uno spiraglio sulla sua emotività. Mi dicono poi che avesse il gusto popolano di partecipare alle cene dei club con robusto appetito. Detto a Labbro che concordo con lui, che fu esiziale per la sua presidenza l'allontanamento di Marotta, mi permetto un ricordo personale. Trofeo Ravano di millanta anni fa, mia figlia gioca in porta (oggi ha 28 anni) al termine delle partite i bambini spasimano per gli autografi, i giocatori, evidentemente presenti di malavoglia, si defilano rapidamente con le mani nelle saccocce. A centro campo c'è solo lui , Duccio, attorniato da un nugolo di bimbi, dopo un po' un addetto \funzionario? lo prende per il braccio per sottrarlo alla calca (lo posso testimoniare perchè in campo ero sceso anch'io per consolare mia figlia delusa dalla fuga dei calciatori) "Venga, Presidente!" gli sussurra il tizio e Duccio, volgendosi, a brutto muso gli fa: "Finchè ci sono bambini io rimango qui!" e poi riprende ad autografare palloni e magliette. Riccardo Garrone, Presidente dell'U.C.Sampdoria ❤️
  7. rantegusu

    Cessione

    Duccio Garrone che per me è l'ultimo grande Presidente dell'UC Sampdoria ha subito critiche dai sandorioti di una ferocia inusitata, con le mie orecchie sentii gente che si augurava il fallimento della società pur di levarselo di torno. Secondo me compì alcuni gravi errori, ma ebbe molti molti pregi. Non ebbe il tempo , la voglia o la capacità di legare i suoi giocatori in un patto, come fece Mantovani, e si ritrovò di fronte un gruppo di spietati mercenari (almeno quelli di vertice) che quando non furono soddisfatti economicamente, come una rinascimentale compagnia di ventura, gli voltarono le spalle.
  8. rantegusu

    Cessione

    Mi è capitato di vedere la registrazione della lunga video chiamata internet a diSilvio e ne ho ricavato emozioni discordanti, da un lato c'è uno che fa riferimento "al calcio etico di Mantovani" ( segno che un po' ha studiato) e al "leggendario Vialli quale Presidente della squadra" quale fiduciario del rapporto della nuova proprietà con i tifosi, dall'altra permane la vaghezza sull'aspetto economico , si parla di firma del contratto fra una decina di giorni senza presa in visione dettagliata del bilancio societario (che è in piccolo come comprare un appartamento senza sincerarsi che a catasto sia tutto regolare, forse manco tra parenti accade). Secondo, a meno che non sia un mitomane patologico quindi autolesionista, se sta cianciando a vuoto Di Silvio ne uscirebbe completamente sputtanato, chi glielo fa fare? Però il mondo è pieno di sciagurati. Infine è vero, Luca Vialli non è "ni povero, ni scemo" frequenta ed ha amici fra imprenditori e finanzieri che gli possono dare informazioni sui suoi presunti compagni di cordata, coinvolgerlo a sua insaputa o coinvolgerlo in una mandrakata, potrebbe essere pericoloso per loro. Confido sempre che LV9 ci voglia bene. Mantenga il suo riserbo se sa che la trattativa è vera e congrua, diversamente credo che la sua parola....
  9. rantegusu

    Cessione

    Non so chi sia l'autore, il sito è: sportellate.it , ci sono capitato per caso, lo offro alla lettura ed alla riflessione di tutti. Vi risparmio la foto a corollario per non aizzare nessuno proprio oggi che un incertissimo barlume si mostra. Come è normale e forse giusto che sia, dopo queste prime sette giornate quasi tutta l’attenzione dei media – compresa la nostra – è stata dedicata alle vicende delle “grandi”: il magnifico inizio di stagione del Napoli, i momenti difficili che stanno vivendo l’Inter e soprattutto la Juventus, l’organizzazione tattica del Milan, la nuova e sorprendente Atalanta e via dicendo. Oggi invece, per una volta, abbiamo deciso di centrare il nostro focus su una squadra di bassa classifica, anzi proprio sull’ultima in classifica: la Sampdoria, che sembra trovare spazio esclusivamente in (crudeli) meme e sfottò dedicati all’ennesimo pessimo inizio di stagione di Marco Giampaolo. Tralasciando i commenti tecnici sulle palesi difficoltà tattiche e psicologiche dei blucerchiati, per le quali l’allenatore abruzzese ha certamente grandi responsabilità, vorremmo concentrarci sulla tragica situazione in cui versa la società di Corte Lambruschini da ormai tanto, troppo, tempo. Situazione che ha sostanzialmente bloccato il mercato estivo e che, ci immaginiamo, in una certa misura influisce anche sulla serenità dello spogliatoio e, di conseguenza, sulle prestazioni. Breve riassunto delle puntate precedenti: il 12 giugno 2014 Massimo Ferrero rileva a titolo gratuito l’U.C. Sampdoria dal precedente proprietario, Edoardo Garrone (presidente e co-proprietario di ERG, azienda energetica da oltre un miliardo di fatturato e 100 milioni di utile netto) il quale decide anche di ripianare i debiti societari (circa 50 milioni totali), ricapitalizzare per 15 milioni, regalare altri 8 milioni per “nuovi costi sopraggiunti” ed estendere grazie alla propria firma fideiussioni bancarie per gli anni successivi. Come mai tante garanzie? Semplice, perché Ferrero è un vero e proprio Signor Nessuno nel mondo imprenditoriale. Le sue risorse economiche sono scarse se non evanescenti, ha quasi 60 milioni di debiti con le banche e una bancarotta per la quale sarà condannato a un anno e dieci mesi di reclusione nel 2017. Un’operazione finanziaria tanto lecita quanto strana, per molti difficile da comprendere, a cui infatti la famiglia Garrone non ha mai dato alcuna spiegazione nonostante le pressanti richieste da parte di giornalisti locali e tifosi. E su cui, soprattutto, né FGIC né Lega Serie A hanno mai indagato adeguatamente. Durante gli anni successivi, mentre il tifo organizzato premeva per avere chiarezza e garanzie per il futuro della propria squadra, il circo mediatico italiano si concentrava esclusivamente sul bieco personaggismo del Viperetta, sempre felice di mettersi in ridicolo (e mettere in ridicolo tutto il mondo blucerchiato) alla radio e in TV. Una mucca da mungere, sempre disponibile a fare il clown per quattro noccioline e utile a fare audience. Perché mai, quindi, fargli domande sulla gestione della sua società correndo il rischio di perdere le sue continue ed esilaranti ospitate? D’altra parte i risultati sportivi vanno piuttosto bene, la classifica sorride e spuntano come funghi talenti – da Skriniar a Muriel passando per Praet e Torreira fra i tanti – perfetti per il player trading che tiene in piedi la baracca. Poi, poco meno di un anno fa, come da anni gridavano al vento i tifosi, il pavimento comincia a crollargli sotto i piedi: le società di Ferrero sono sull’orlo del fallimento, la Sampdoria passa in mano a un trust per la cessione e il 6 dicembre 2021 Er Viperetta viene arrestato con diverse accuse legate a reati finanziari in cui per fortuna il Doria non è coinvolto. Da quel momento, il buio. La squadra si salva miracolosamente alla penultima giornata, ma non è certa di potersi iscrivere al prossimo campionato. Le voci sulla vendita si susseguono e si scopre attraverso intercettazioni telefoniche che Ferrero ha rifiutato, giocando al rialzo, un’importante offerta proveniente dagli Stati Uniti. Passano i mesi e il silenzio intorno alla cessione si fa sempre più assordante. Tanti soggetti interessati in data room, tante voci che si susseguono, ma dopo quasi 18 mesi ancora nulla di concreto. Oggi, anziché semplicemente ironizzare su Giampaolo, servirebbe che chi si occupa e/o si interessa di calcio in Italia iniziasse a preoccuparsi e magari ad alzare la voce contro chi ha permesso negli ultimi otto anni che l’ennesima squadra storica, con un passato recente molto importante e centinaia di migliaia di tifosi alle spalle, rischi di sparire dal panorama calcistico a causa di una gestione scriteriata da parte di un soggetto criminale che non avrebbe mai dovuto e potuto ricoprire quel ruolo. Perché ieri erano Fiorentina, Napoli o Parma, oggi potrebbe essere la Sampdoria, domani la vostra squadra del cuore.
  10. rantegusu

    Cessione

    "Che fa Duca? ... Spinge?"
  11. rantegusu

    Cessione

    E’ tutta la sera che per distrarmi dalle vicende sportive, per tirarmi su il morale, mi vedo su internet filmati sulle riesumazioni delle salme Medicee in San Lorenzo a Firenze, ma poi il pensiero torna lì. E’ dall’inizio dell’anno che siamo in vendita ma nessuno ci si piglia. Eppure, al di là della fede calcistica, sono convinto che il brand Sampdoria sia molto buono, grazie a Paolo, ricco di positive reminiscenze internazionali. Altre squadre messe in vendita sono state esitate in tempi relativamente brevi, mentre noi rimaniamo come la “Bella di Torriglia”. Confesso di non capirci niente nel bilancio del mio condominio figurarsi in quello di una società, leggo quello che scrivono chi sa più di me, anche su questo nobile Foro, e mi sono formato una mia piccola idea. L’UC Sampdoria, inserita nel concordato, è protetta dai controlli giudiziari dall’avvicinarsi dei bruciabaracche, ma al tempo stesso, si dice, la complessa procedura italiana disincentiva i finanziatori esteri. Sono meno convinto del fatto che MF abbia seminato il bilancio societario di tali trappole vietcong da spaventare gli eventuali acquirenti, l’ipotesi, fino a prova contraria, mi pare fumosa e complottistica. Temo piuttosto che, in un’algida logica imprenditoriale, i possibili acquirenti attendano la fine del concordato per tentare d’avere il “bene” ad un prezzo ancor più risibile di quello oggi fissato. Si gioca sulla nostra sopravvivenza, ci si scommette sopra, Amo stolidamente e spero, perché sperare non costa nulla, in un galantuomo compratore che non getti a mare quanto acquisito in settant’anni ed in luogo di una straziante ricostruzione , preferisca godere degli immediati, seppur costosi frutti, della posizione attuale.
  12. rantegusu

    Cessione

    Pur non amando rinfocolare le rabbie dei sandorioti è innegabile che quell'inverecondo passaggio di proprietà, che fu anche super autolesionistico per i precedenti possessori, stia alla base delle presenti sciagure.
  13. rantegusu

    Cessione

    Ma la notte, la festa è finita, evviva la vita chi vivrà vedrà
  14. Chiedo il VAR ... il saliscendi l'hanno fatto i bibbi, come gli è venuto in mente? Da sampdoriano normale non ho mai percepito la squadra altalenante tra le serie. Siamo adesso in braghe di tela e viene la cattiva stagione...però un po' di memoria storica! suvvia....
  15. Di Silvio sbarca a Genova mercoledì per incontrare i tifosi.... quali? Ou belino cos'è.... il Giorno della Marmotta!
×
×
  • Create New...