Tutte le attività

This stream auto-updates   

  1. Past hour
  2. Certo, però noi possiamo gioire per un campionato come quello dell'anno scorso perchè siamo partiti senza aspettative e venivamo da un campionato orrendo con Montella. Quel decimo posto ci è sembrato un risultato ottimo perchè ci bastava non soffrire come l'anno prima. Finchè si mantiene questa mentalità va bene, ma se si pensa a risultati più alti come l'Europa, ecco che il decimo posto con i due mesi finali coi giocatori già in vacanza diventa un risultato deludente. Partiamo guardandoci prima di tutto alle spalle, poi a marzo-aprile, nel caso, vediamo se pensare ad altro. Però un Sampdoriano oggi deve partire con in mente l'obiettivo salvezza, sennò è facile che si creino malumori e delusione attorno alla squadra (e alla Società).
  3. A scanso di equivoci mi farei la Monica Bellucci, se solo lei lo volesse
  4. Io la vedo anche che se uno ha il sussidio di disoccupazione deve gestirsi meglio i soldi e rinunciare ad andare allo stadio, come del resto dovrebbe fare il pensionato da 500 euro.. Non vedo perché agevolarli, mica si tratta di toglierli il pane di bocca, eh!
  5. Pure loro ..... ciò che il tifo divide il coro unisce
  6. Quindi solo per lo stadio andrebbe stravolto ciò che è applicato in tutto il mondo occidentale e cioè tariffe agevolate per over65enni .... PS: quasi un pensionato su 2 percepisce una pension di circa a1000 euro mensili o; di questi il 12 % non supera i 500 euro .....dati Inps 2016
  7. Oggi
  8. Concordo con Lorenzino: una pensione, per quanto modesta (anche se in realtà i pensionati di oggi hanno metodo di calcolo retributivo su contratti di 30/35 anni fa che oggi ci sogniamo), è sempre più alta di un sussidio di disoccupazione per chi non ha mai lavorato (diverso è il discorso per chi ha perso il lavoro). Il principale problema italiano, e genovese, è la disoccupazione giovanile. Le tariffe agevolate dovrebbero tenerne conto.
  9. Non Bulicci... Bellicci avevo scritto...ora è corretto...E mi ricorda Bellucci CLAUDIO, non MONICA a scanso di equivoci...
  10. Una domanda per chi si intende dei nostri cori e ne conosce la genealogia...in 'sti giorni i giornalisti lo menano tantissimo con i napoletani che devono aver fatto un bel tifo nella partita col nizza, molto dovuto al nuovo coro col battimani sulle note de "L'estate sta finendo" dei Righeira........ma non son anni che lo cantiamo noi con "La Sampdoria entra in campoooooo al Suo fianco io saroooo...".
  11. Ne riparleremo quando saremo in pensione ....
  12. io sono d'accordo con Lorenzo , molto più sensato la riduzione under 30 che over 65 , per gli stessi motivi .
  13. Bellicci me lo ricordo un tipo frivolo e effemminato .... un mezzo frocio
  14. Fisicamente mi ricorda un pò Bellucci, ma non l'ho visto ancora giocare dal vivo con la nostra maglia, viene da una buona stagione, è giovane e I numeri li ha.
  15. per quanto riguarda il confronto con quelli la ... NEL LORO MIGLIOR CAMPIONATO NOI ABBIAMO VINTO LO SCUDETTO NEL NOSTRO PEGGIORE LORO SONO ARRIVATI DIETRO
  16. Yesterday
  17. Vedo che Caprari non se lo fila nessuno. Ma da vecchio belinone quale sono e da quel poco che ho visto, vi dico che questo, secondo me, è un ottimo acquisto...
  18. Se ti riferisci allo stadio, non ho mai visto tifosi di squadre con l'acqua alla gola felici come pasque fare caroselli e ole perché possiedono la grande consapevolezza di lottare per non retrocedere. Se ti riferisci allo scrivere su di un forum, non credo che sia chi afferma e "constata" che la Sampdoria è appena arrivata decima in classifica che rompa come dici tu il cazzo. Le ambizioni, quando forse si prova ad avere un sano equilibrio e spirito verso questo gioco, sono quelle (parlo per me) che ti fanno sognare, incuriosire e divertire nel seguire e tifare la Sampdoria: perché credo che se un tifoso abbia ambizioni ma ha equilibrio, se poi l'annata o le annate vanno male sarà il primo a supportare l'UC Sampdoria e provarla ad aiutare per venire fuori dalle difficoltà. Altrimenti, sempre parere mio, si rischia davvero di vivere male il tutto, e magari "a fin di bene" come magari provi a fare tu contribuire invece a creare involontariamente "malumore" in chi legge. Perché, per esempio, leggere certi continui leit motiv a me non fa piacere: non leggere e non rompere allora, potrai giustamente dirmi. Ognuno è libero di dire la propria, se le cose non andassero per davvero ci sarebbe sul serio allora chi interverrebbe "a guardia di una Fede" per fare il possibile per la UC Sampdoria, e pur non conoscendoti sono certo tu saresti tra quelli. Però sottolineiamo anche a volte gli aspetti positivi, quello che in prospettiva ci fa pensare in positivo e anche il presente, quando in circa due mesi abbiamo battuto Roma, Milan, Bologna, Pescara, Derby e Inter non ho letto praticamente nemmeno una parola di gioia da tifosi come te: che in cuor loro saranno stati anche più contenti di me, ma diamine un po' di gioia è bello anche trasmetterla per scritto quando ci si può finalmente godere il presente che si sta vivendo. Che si parli di Schick, di Muriel, di Caprari di prospettive o di qualsiasi altro argomento.
  19. Si ma c'è una differenza tra Schick e gli altri citati... sono 3 mesi che giornali,tv e siti la menano su schick, sul fatto che è destinato ad una grande, dando sempre per scontato che la samp fosse una parentesi conclusa gia' dopo il suo terzo gol in serie A. La Juve, ovvero comunque una squadra che negli ultimi 3 anni ha fatto due finali di champions, praticamente lo aveva già acquistato salvo poi rigettarlo all'ultimo, l'inter che sempre secondo i giornali aveva gia l'accordo con tutti per prenderlo subito..piu tutte le altre 10 squadre interessate a lui. Quando si arriva a questo punto, o il giocatore in questione dice in maniera convinta che vuole rimanere per avere più probabilità di migliorare ancora e crede fortemente che deve ancora dimostrare quello che può fare per magari poi giocare col Real Madrid oppure i 20 anni ( un ragazzino) possono giocargli un brutto scherzo, rendendolo scostante, non eccessivamente motivato e con gia la convinzione che per arrivare al real ha gia' dimostrato. Poi è tutto a livello di congetture, magari rimane e fa 20 gol, niente e' impossibile... però cosi parlando " sulla carta", come spesso fai nei tuoi post, qualche dubbio uno può averli. Gli altri piu che validi giovani che abbiamo, fortunatamente , non sono ancora stati pompati come schick e per me questo vuol dire che c'è piu speranza che questi ragazzi sanno che buona parte delle loro carte, per avere una grande carriera, se le devono ancora giocare.
  20. Simpatico questo articolo da Benevento: Benevento. Al tifoso beneventano la Samp rievoca ricordi belli. Non tanto per gli unici due precedenti che hanno visto la Strega sconfitta, ma per il contorno, l'atmosfera che in quelle due magiche serate il popolo sannita ha avuto modo di vivere. Un contesto totalmente diverso rispetto a quello a cui si era abituati. Tra l'altro i blucerchiati vantano anche un alone di “vecchio calcio” particolare. Il Marassi, poi, è quel classico stadio che vorrebbero tutti. Uno “stile inglese” che in Italia fino a pochi anni fa era una peculiarità solo di Genova, prima degli avventi dell'Allianz Stadium e del Dacia Arena. Per il Benevento, la Samp può essere considerata come quell'amica che ti aiuta a fare un passo in avanti. Sì, perché quando nel 2006 ci fu il primo incontro tra queste due squadre, il Benevento veniva da un'annata deludente in C2 dopo il fallimento dello Sporting. Incontrare al Vigorito una squadra di serie A è stato come una manna dal cielo, un sogno ad occhi aperti. Lì ci fu il primo passo, la prima volta in cui i giallorossi sfidarono una compagine così importante in Tim Cup dopo le sporadiche apparizioni negli anni ottanta. Il secondo passo è del 2013, quando oltre ottocento beneventani si recarono a Marassi. Una vera e propria novità, dato che fino a quel momento la compagine sannita non aveva mai fatto tappa nel maggiore impianto sportivo di Genova. C'era chi, con gli occhi sbarrati, non voleva perdersi neanche un minuto di quel meraviglioso spettacolo. L'accostamento tra i due loghi dei club creava quasi soggezione. C'era chi, quasi da profeta, era certo di ritornarci e aveva ragione. Adesso è una piacevole realtà. All'esordio nel campionato di serie A non poteva capitare un'avversaria migliore per chiudere il cerchio avviato in quella lontana estate del 2006. La tifoseria è pronta a vivere un'altra notte magica tra Sampdoria e Benevento; questa volta, magari, con un risultato diverso. Le ultime parole mi fanno dare una grattatina.
  21. L'ultima sua esibizione e unica a Marassi è stata un disastro. Parlo dell'arbitro, chiaro. Ma mi sono ripromesso, l'anno scorso, di non parlare più di questi incapaci rubasoldi.
  22. Hai fatto bene a finire con quel "credo...". Ma ci avete preso per dei vecchi rincoglioniti con pannolone e comoda? Prima di te ha scritto un altro over e non credo che lui sia disturbato da tutto ciò che scrivi. L'unica cosa che mi/ci disturba sono i tornelli, poi se piove, nevica c'è il sole non cambia niente. Dove vado io c'è pieno di over e straover e tutti sono sempre lì al loro posto. Bisogna incentivare i giovani, altrochè, che vivono in mezzo a mille distrazioni e tentazioni: il vero pericolo è perdere loro. P.S.: Lore. mi spiace, ma ti tengo d'occhio.
  23. Sono d'accordo che ognuno pensa principalmente al bene personale piuttosto che alla squadra che per quest'anno eventualmente lo paga. Schick comunque credo che alla fine andrà ma giustamente il presidente deve dire che è contento si allena con gioia e al limite se nessuno porta le palanche che vogliamo resta. Perchè L''inter non sta forse giocando allo stesso modo con noi? Ti tiene a bagno maria fino all'ultim'ora del mercato perchè sa che Schick spinge per andare e tu se vuoi completare il reparto con un giocatore da poter utilizzare appieno devi mollarlo e più passa il tempo e più diventa complicato trovare un eventuale sostituto che non sia un ravatto. Perchè se fosse vero l'interessamento per Vietto L'atletico non sta forse pensando al suo interessi chiedendo per un giocatore che nelle ultime due stagioni ha fatto meno delle attese gli stessi soldi spesi per prenderlo? E qui fa di nuovo bene il presidente a dire che il nostro mercato è chiuso anche perchè se schick non parte veramente in attacco credo che davvero non ci sia nessun altro movimento. Vediamo come si conclude la partita a scacchi ( che speriamo non diventi mai a scracchi) che si sta giocando in questo periodo su più tavoli.
  24. Sua nonna si chiamava Isola
  25. Lore, l'over 65 a prezzo agevolato magari ti viene allo stadio. Altrimenti lo perdi. Perché magari non ha più voglia di prendersi freddo o il sole in faccia per 2 ore e mezza e se la guarda in tv, beatamente sul suo divano senza fatica e senza rompimenti di palle per il parcheggio che non c'è, la coda al tornelli e via dicendo. Credo...
  26. I miti le leggende...le mistificazioni non piacciono neanche a me. Ma la Sampdoria a Genova ha rappresentato qualcosa di importante e di DIVERSO rispetto a ciò che c'era prima. Senza nulla togliere alle 2 compagini che hanno dato vita alla Sampdoria. A Genova nel 1946 ci fu una "seconda liberazione" che fu osteggiata fin dall'inizio. Forse chi osteggiava la Sampdoria presagiva come sarebbe andata a finire. Ma all'inizio non fu facile, in piazzetta eravamo una netta minoranza. E fu proprio la nostra ostinazione, la nostra diversità a sovvertire le proporzioni in città,anno dopo anno. Anche con qualche buon risultato,ma l'era Mantovani era fantascienza all'epoca. Mantovani scelse la Sampdoria anche per questa diversità. Ed eravamo maturi per recepire gli insegnsmenti e lo stile di Paolo Manrovani, ma eravamo giovani e non avevamo paura di sfidare il mondo intero. Incominciando dalla Genova dei Cerofolini e dei Siri, della stampa schierata, dell'establishment. Poi siamo andati oltre l'Appenino,dove questa città non andava da secoli: in giro per l'Europa. Fu il premio per la nostra ostinata diversità. Che esiste, magari giace sotto la cenere e va riscoperta, coltivata,tramandata. Ps: e se arriva il risultato...meglio
  1. Load more activity